Dopo la pioggia e le nevicate migliora la qualità dell’aria

La città di Como vista dall'alto

Come previsto, nelle scorse ore le condizioni meteorologiche – pioggia e neve su tutti il territorio – hanno favorito la dispersione degli inquinanti e il ricambio della massa d’aria.
I dati rilevati ieri, 27 dicembre, dalle centraline dell’Arpa Lombardia confermano che in tutta la regione la media di Pm10 si è attestata ben al di sotto del limite di 50 microgrammi per metro cubo previsto dalla normativa. Questi nel dettaglio i valori delle medie provinciali: Milano 32.9 µg/m3, a Monza 23, Bergamo 22.3, Brescia 14.7, Varese 13, Como 4, Lecco 11, Pavia 38.4, Lodi 39.8, Cremona 36.3, Mantova 29. Il valore massimo registrato a Sondrio città è stato pari a 38.0 µg/m3.
Si interrompe dunque la serie di giorni consecutivi sopra la soglia. Per la giornata di oggi le previsioni del Servizio meteorologico regionale dell’Agenzia indicano condizioni favorevoli o molto favorevoli alla dispersione degli inquinanti, grazie al rinforzo dei venti. Tra domani e sabato sono previste di nuovo condizioni meteo favorevoli all’aumento delle concentrazioni di Pm10. Domenica tempo più stabile e mite con venti deboli e assenza di precipitazioni.

Tornando alle precipitazioni di ieri, le zone montane della provincia di Como si sono svegliate sotto la neve. Ha nevicato in particolare in Valle Intelvi e in generale oltre i 700-800 metri di altitudine. La nevicata ha pesantemente imbiancato il Canton Ticino e causato diversi disagi alla circolazione stradale. Situazione pesante quindi per tanti frontalieri. Anche la città di Lugano è stata imbiancata.
L’autostrada A2, che taglia il Cantone è stata chiusa agli automezzi pesanti a Nord di Biasca, con ripercussioni anche in Italia.
Lunghe code di camion diretti verso Sud si sono verificate anche a Nord del San Gottardo.
Da Chiasso ad Airolo è obbligatorio l’equipaggiamento invernale per tutti i veicoli. Le catene sono indispensabili sulla strada del Monte Ceneri e sulla cantonale tra Somazzo e il Monte Generoso. Sempre in Canton Ticino si sono verificati almeno una decina di incidenti a causa del fondo stradale reso scivoloso dalla neve.
Da oggi, come detto, la situazione dovrebbe migliorare. La giornata si aprirà con cielo inizialmente nuvoloso, per migliorare con il passare delle ore fino al sereno dal pomeriggio alla serata grazie al soffiare di un vento freddo da Nord Ovest.
Fino alla fine dell’anno non sono previste nuove precipitazioni su tutta la provincia lariana.
P.An.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.