Cronaca

La Polstrada di Como ha una nuova guida

altDopo il terremoto
Nominato il vice questore aggiunto Andrea Lefano: arriva da Verbania
(m.pv.) La Polizia stradale di Como ha una nuova guida. A quasi due mesi dal clamoroso blitz della procura lariana che all’alba del 25 marzo ne decapitò i vertici, ieri mattina la Questura ha comunicato che il vice questore aggiunto Andrea Lefano ha assunto la dirigenza della sezione di polizia stradale lariana. Il nuovo dirigenze, atteso da un compito tutt’altro che semplice – quello della ricostruzione dopo il recente terremoto giudiziario – arriva da Verbania dove ha ricoperto ruoli sia in seno alla Questura sia alla Stradale.

Da qui ha acquisito una conoscenza a tutto tondo delle problematiche in seno alla polizia.
Il dottor Lefano, infatti, è stato capo di gabinetto e dirigente della Digos dal 2007 al 2012 per poi dirigere da allora fino ad oggi la sezione di polizia stradale sempre di Verbania.
Il nuovo comandante è giovane – appena 35 anni – è nato a Formia ed è cresciuto a Gaeta, entrambi comuni in provincia di Latina.
Il dirigente assume l’incarico che fino allo scorso marzo era stato di Patrizio Compostella, 59 anni, comandante della Polstrada di Como dal gennaio del 2014. Prima cioè di essere colpito da una ordinanza di custodia cautelare ai “domiciliari” che ha portato all’arresto anche il suo vice, Gian Piero Pisani, 47 anni, finito in carcere. Nell’indagine portata avanti dalla procura di Como – pubblico ministero Massimo Astori – sono in realtà molti di più gli indagati e i reati su cui si sta cercando di fare luce.
Ipotesi che vanno (a vario titolo) dall’abuso d’ufficio al falso oltre che al peculato. Un fascicolo che vede ancora le indagini in pieno svolgimento e che pochi giorni fa ha però ottenuto un primo riscontro importante con le parole del giudice del Tribunale del Riesame che ha respinto l’istanza di scarcerazione presentata proprio da Pisani sottolineandone – nelle motivazioni – «l’assoluta indifferenza al rispetto delle regole».
La vicenda della Polstrada lariana è approdata anche sul tavolo della Corte dei Conti: i magistrati contabili vogliono infatti appurare se si siano verificati o meno danni alle casse dello Stato legati soprattutto alla vicenda della cancellazione in serie delle multe rilevate dai Tutor sul tratto autostradale di competenza.
Tutti problemi che ora il nuovo comandante – già operativo dietro la sua scrivania – cercherà di lasciare alle spalle.

Nella foto:
il nuovo comandante della polizia stradale di Como, Andrea Lefano (35 anni), vice questore aggiunto (foto Mv)
21 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto