La prossima settimana apre la Vedeggio-Cassarate

Oltreconfine
Sono due le gallerie, poco oltre il confine, che impensieriscono gli abitanti del nostro territorio. E in particolar modo i tanti frontalieri che ogni mattina, partendo dai paesi del lago situati a pochi chilometri dai valichi, vanno in Svizzera per lavoro. Fra il Ceresio e il Lago di Como infatti l’imminente apertura della galleria Vedeggio-Cassarate e i futuri lavori in quella di Oria-Cressogno potrebbero avere come conseguenza un aumento del traffico, soprattutto pesante, sull’asse
Nord-Est e causare, di conseguenza, rallentamenti anche sulle strade italiane a ridosso del confine, a partire dalla Regina. Il 26 luglio infatti il tunnel luganese di Vedeggio-Cassarate verrà aperto. Flussi di mezzi in aumento sono ipotizzabili anche dopo il previsto ampliamento della carreggiata a Cressogno e dopo la realizzazione della rotonda a Porlezza che porterà all’eliminazione del semaforo. Il sistema viario si sta dunque rafforzando ma sarà sempre più decisiva l’apertura della variante di Valsolda per non congestionare la zona.
La galleria Vedeggio-Cassarate è lunga 2.630 metri, attraversa la collina dei comuni di Comano, Cureglia e Porza e collega la valle del Vedeggio con la valle del Cassarate: più precisamente lo svincolo autostradale di Lugano Nord e la via Sonico a Canobbio. I lavori sono iniziati nel 2005.

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Un’immagine della galleria Vedeggio-Cassarate in Svizzera

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.