La protesta anti-Ztl “aspetta” Maroni

alt

Quasi pronto anche il ricorso al Tar
Lunedì in città sbarca anche il segretario nazionale del Carroccio Salvini

La protesta dei lumini, nel centro storico di Como. E un incontro in Confcommercio per fare il punto sulla carta sconto benzina con la presenza del presidente della Regione Roberto Maroni. Due eventi distinti, in programma entrambi lunedì sera, alla stessa ora. Una concomitanza casuale, che potrebbe però anche sfociare in un incontro tra il comitato che contesta la nuova Ztl e il governatore lombardo.
La sfilata con i lumini è stata promossa dal comitato Como di Tutti e prevede un corteo

da piazza Roma fino a Palazzo Cernezzi, dove è in programma il consiglio comunale.
L’incontro sulla carta sconto benzina invece è organizzato dal consigliere regionale Daniela Maroni.
Quasi inevitabile la pressione dei commercianti per poter incontrare Roberto Maroni. «In effetti mi è stato chiesto», dice Daniela Maroni, che al momento sottolinea però che «si tratta di due eventi completamente distinti. La mia posizione di commerciante contro l’estensione della Ztl è chiara e netta, ma si tratta di una vicenda di competenza comunale e non regionale».
Da Giansilvio Primavesi, presidente di Confcommercio, giunte intanto un appello alle altre associazioni di categoria affinché non lascino soli i commercianti. «Ho avuto un incontro giovedì sera con i presidenti di tutte le associazioni: artigiani, industriali, edili, e cooperative – dice Primavesi – Ho ribadito che soltanto noi stiamo facendo qualcosa di concreto per contestare l’allargamento della Ztl. Ho sottolineato che ci vorrebbe una maggiore solidarietà. Vorrei che anche altre categorie si facessero avanti in modo attivo. Dobbiamo coinvolgere tutti per essere più incisivi e avere maggiore forza».
Primavesi non scioglie la riserva sulla sua partecipazione alla protesta dei lumini. «È un’iniziativa del comitato Como di Tutti e non dell’associazione – precisa – So già che molti dei nostri associati parteciperanno. Personalmente deciderò nelle prossime ore. Naturalmente, Confcommercio lascia tutti liberi di decidere come meglio credono e ciascun commerciante si comporterà come ritiene più opportuno. Confcommercio e il comitato hanno due modi di agire diversi – aggiunge Primavesi – ma tendiamo allo stesso risultato. La nostra modalità di azione propende per un tentativo di sederci attorno a un tavolo con l’amministrazione locale, magari con il sindaco e l’assessore competente. Il comitato ha messo in campo manifestazioni di tutt’altro genere. Il nostro compito è di cercare contatti istituzionali e cambiare le cose con un’azione politica. Lo continueremo a fare, ma dobbiamo trovare interlocutori disposti ad ascoltarci. Purtroppo – conclude – quando abbiamo espresso le nostre perplessità non siamo stati ascoltati. Non siamo mai stati contrari a priori all’allargamento della Ztl, ma abbiamo chiesto di non far sparire posti auto. C’erano soluzioni alternative, come aspettare il parcheggio in Ticosa o spostare i dipendenti pubblici in Val Mulini».
Mario Lavatelli, avvocato e responsabile dell’Associazione Utenti della Strada (Acus), ha annunciato un ricorso al Tar contro la nuova Ztl. «Siamo nella fase di raccolta delle adesioni delle singole associazioni e categorie – dice Lavatelli – Successivamente si procederà con il ricorso. I singoli gruppi si stanno organizzando al loro interno, io aspetto alla fine di avere le deleghe di tutti per poi procedere. Si aggiungerà anche Confesercenti. Personalmente seguirò la fase legale – conclude Lavatelli – Credo ci vorrà ancora qualche giorno, poi predisporremo materialmente il ricorso. Sto già raccogliendo il materiale che è in parte pronto, quindi per la stesura del documento procederò velocemente». Intanto anche il segretario nazionale della Lega Nord, Matteo Salvini, sarà a Como nella sede del partito in via Garibaldi dopodomani alle 18, per parlare di Ztl e della politica comunale.

Anna Campaniello

Nella foto:
La protesta dei fogli bianchi è andata in scena lunedì scorso in consiglio comunale, a Como. Dopodomani i commercianti andranno in corteo nel centro storico accendendo i lumini (foto Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.