La provincia di Como seconda in Lombardia per vaccinati

L'hub vaccina al polo fieristico di Villa Erba a Cernobbio resterà aperto fino al 15 agosto

Como è la seconda provincia della Lombardia per il numero di vaccinati. Secondo il portale della Regione, il 68,2% dei residenti nel territorio lariano ha ricevuto almeno la prima dose. Meglio di Como fa solo Lecco, che ha toccato quota 70%.

La regione Lombardia ha superato quota 8,2 milioni di dosi. «Il 20% dei vaccini somministrati in Italia è stato effettuato in Lombardia che è la regione stabilmente in testa al rapporto fra dosi consegnate dal Commissario Figliuolo e somministrate (oggi al 96,5%)» ha detto Guido Bertolaso. Lombardia dunque che si avvia al traguardo dell’immunità di comunità, che secondo l’assessore al Welfare Letizia Moratti potrebbe essere raggiunta all’inizio di luglio. Ma proprio a luglio, ha detto ieri Bertolaso, «potrebbe esserci qualche problema relativo a possibili forniture di vaccini mRNA. Alla Lombardia ne serviranno circa 2,8 milioni».

In provincia di Como, i dati variano dal 78% di vaccinati almeno con la prima dose ad Albese con Cassano, al 50% di Peglio che registra in questo momento i dati peggiori. Nel capoluogo lariano, il 68,9% dei residenti ha ricevuto almeno una dose del vaccino.

Un caso a parte è Campione d’Italia dove, secondo la tabella della Regione, risulta vaccinato almeno con una dose solo il 18% dei residenti. Ma i numeri non sono aggiornati perché il municipio, d’intesa con l’Ats Insubria, ha stipulato un accordo per permettere di effettuare la vaccinazione in Svizzera. I dati devono dunque essere comunicati dalla Confederazione elvetica.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.