La raccolta fondi non decolla, Lucini striglia i consiglieri

altIl caso – L’amministrazione ha lanciato l’iniziativa solidale per ricostruire la palestra della scuola elementare, ma la risposta dei comaschi finora è mancata
Pochi soldi raccolti per aiutare il comune emiliano di Crevalcore devastato dal terremoto
La raccolta fondi per aiutare il comune emiliano di Crevalcore, devastato dal terremoto della primavera scorsa, non decolla.

E così, lunedì scorso, in consiglio comunale, il sindaco Mario Lucini ha rinnovato l’appello alla generosità dei lariani. O, se si vuole interpretare l’intervento del primo cittadino con un pizzico di cattiveria, si potrebbe dire che ha strigliato amministratori e cittadini per la scarsa sensibilità dimostrata finora.
«Voglio ricordare a tutti i consiglieri l’iniziativa che questo consiglio comunale ha sollecitato – ha detto il primo cittadino rivolgendosi all’assemblea – Serve un sostegno al comune di Crevalcore, per raccogliere i fondi necessari a ricostruire la palestra delle scuole elementari». Questo, infatti, il nobile obiettivo dell’iniziativa solidale. Soltanto che, finora, l’aiuto dei comaschi è stato veramente scarso. E la somma necessaria per ricostruire l’edificio è ancora lontana dall’essere raggiunta.
«Io e tutta la giunta comunale – ha proseguito Mario Lucini – abbiamo cercato di promuovere l’iniziativa, sensibilizzando i comaschi. Ma allo stato attuale i risultati non sono particolarmente eclatanti». Una strigliata dai toni soft ma che, nella sostanza, è comunque pesante.
Da qui, dunque, il rinnovato appello per rilanciare l’iniziativa.
«Mi auguro – ha detto il sindaco – che i consiglieri si sentano sollecitati a promuovere in città la raccolta fondi, che si chiuderà alla fine del mese di gennaio. Spero che tutti si sentano corresponsabilizzati».
Il conto per la sottoscrizione è stato aperto nella sede di Como della Banca di Credito Cooperativo dell’Alta Brianza. Ecco i riferimenti per effettuare le donazioni: Conto Corrente Terremoto Emilia Romagna – Ricostruzione Palestra di Crevalcore
IBAN: IT14 E083 2910 9000 0000 0001 000.

Nella foto:
Le macerie
Il centro storico di Crevalcore subì gravissimi danni a causa del devastante terremoto che colpì l’Emilia nella primavera scorsa

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.