Sport

Moto 2, la rinascita di Claudio Corti

Motociclismo – Il centauro comasco è salito sul podio a Le Mans: «E pensare che quel circuito non mi piace e non mi entusiasma nemmeno la pioggia»
La gara che da tempo sognava e che finalmente è arrivata. Per Claudio Corti una grande gara, in Francia sul circuito di Le Mans. Il centauro lariano, portacolori del team Italtrans, ha infatti chiuso al secondo posto – alle spalle dello svizzero Thomas Luthi – nella prova iridata di Moto 2 e ha anche stabilito il giro più veloce. Dopo un inizio di stagione non molto brillante Corti ha finalmente dato un segnale importante.
«Sono molto felice per quello che ho fatto – ammette Claudio, di
ritorno sul Lario – Un bel risultato arrivato oltretutto su un circuito che non amo particolarmente e in una condizione che non mi entusiasma, visto che la pista era bagnata a causa della forte pioggia».
Eppure è arrivato un podio nel giorno in cui anche Valentino Rossi è rinato. Un destino comune, il loro.
«Fin dal mattino nel warm up ho avuto sensazioni positive e un ottimo feeling con la moto. C’erano, insomma, tutte le condizioni per fare bene e fin dalla vigilia della corsa tutto sembrava andare positivamente. Poi la gara lo ha effettivamente confermato».
All’inizio, però la sua tattica è stata cauta.
«È vero, ma è stata una scelta ben precisa, anche perché contavo di andare all’attacco nella parte finale della corsa».
E così è stato. Ma un pensierino per andare a prendere Luthi e vincere il gran premio non lo ha fatto?
«Se devo essere sincero sì. Ma alla fine ho preferito non prendere rischi eccessivi, anche perché bisogna tener conto che le condizioni della pista non erano facili. E in quei frangenti, anche se l’idea di provare a raggiungere Luthi l’ho avuta, penso sia stato meglio tenere il secondo posto e chiudere sul podio, che comunque è un bel risultato, come pure mi piace il fatto di aver stabilito il giro più veloce. Il segnale che quando tutto va bene e la moto è al meglio, ci sono le condizioni per puntare in alto».
Il Gran premio di Le Mans può rappresentare la svolta della sua stagione? In questo 2012 lei è partito con grandi ambizioni.
«È vero, non mi sono mai nascosto, fin dalla presentazione ed è inutile nascondere che le prime uscite non sono state completamente soddisfacenti. A Le Mans avevo l’obiettivo di portare a casa punti per rientrare fra i primi dieci della classifica iridata. Ora sono settimo e sono contento anche per questo motivo».
La prossima uscita sarà a Barcellona, il fine settimana del 2-3 giugno. Tra l’altro una pista che lei non ama particolarmente.
«È vero, ma a ben pensarci, non mi piaceva nemmeno il tracciato di Le Mans e non ho mai amato la pioggia. Quindi, ben venga Barcellona…».

Massimo Moscardi

Nella foto:
Claudio Corti solleva felice la coppa conquistata nella gara di domenica in Francia
22 Maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto