Cronaca

La spending review “cancella” la tettoia del Sant’Anna

altOnofri: «Il progetto è pronto, ma i tagli ci costringono a rinviare l’intervento»

 

La spending review blocca l’attesa tettoia dell’ospedale Sant’Anna. Con buona pace di pazienti e visitatori, che continueranno a non poter contare su un percorso protetto dall’autosilo all’ingresso del presidio, i lavori sono ulteriormente slittati a data da

destinarsi. Il progetto è pronto da tempo e l’azienda ospedaliera aveva reperito i fondi, ma i recenti tagli hanno imposto un nuovo stop all’intervento.
Fin dall’ottobre del 2010, quando è stato inaugurato il presidio di San Fermo della Battaglia, è stata avanzata la richiesta di garantire un percorso riparato che collegasse l’uscita dell’autosilo all’ingresso dell’ospedale. Il problema, beninteso, non è di natura sanitaria e non ha nulla a che vedere con il servizio offerto dal Sant’Anna, ma senza dubbio si tratta di un disagio che sarebbe bene evitare a pazienti e visitatori. Soprattutto nei giorni di pioggia – o, peggio, di neve – la mancanza della tettoia diventa un’insidia per i pedoni, soprattutto per gli anziani e le persone con difficoltà di movimento.
I circa 70 metri che separano il parcheggio dall’atrio dell’ospedale diventano una pista scivolosa costellata da pozzanghere.
Già da maggio del 2011, la direzione dell’azienda ospedaliera aveva promesso che avrebbe colmato la lacuna. In effetti, il progetto della tettoia è pronto e l’opera costerebbe circa 250mila euro, anche se l’avvio dell’intervento è stato più volte rimandato per problemi burocratici e tecnici. «Il cantiere partirà senza dubbio a inizio settembre», aveva assicurato però nel luglio dello scorso anno il direttore generale di via Ravona, Marco Onofri. In realtà, anche questa scadenza è passata senza che accadesse nulla. «I recenti tagli imposti dalla spending review ci hanno costretti a bloccare l’avvio dei lavori – ammette Onofri – Un nuovo regolamento in vigore a livello nazionale, e naturalmente recepito anche dalla Regione, vieta l’autofinanziamento delle opere. In pratica, non possiamo più far partire autonomamente un progetto, seppure pagato con risorse nostre, senza avere un apposito via libera».
«Ora il progetto è in fase di valutazione e dobbiamo attendere una risposta – dice il direttore generale dell’azienda ospedaliera – Resto ottimista e mi auguro che il via libera possa arrivare, ma in questo momento non possiamo che aspettare. La Regione ci ha chiesto di adeguarci alla normativa e quindi di non autofinanziare alcuna opera, quindi aspettiamo». Il via libera potrebbe anche non arrivare. «È evidente che se mi chiedessero di scegliere tra un’apparecchiatura e la tettoia dovrei dare la precedenza all’assistenza sanitaria – conclude Onofri – anche se mi dispiacerebbe perché so bene che anche la passerella sarebbe molto utile. In qualche modo, confido che troveremo la soluzione per realizzarla. Sono dispiaciuto quando vedo pazienti e visitatori camminare sotto la pioggia o la neve». Infine, ecco l’obiettivo diretto: «Ci impegneremo comunque per non disattendere una promessa fatta».

Anna Campaniello

Nella foto:
Il direttore generale dell’azienda ospedaliera Sant’Anna, Marco Onofri, ha promesso di trovare comunque una soluzione
21 marzo 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto