La storia del tiro a segno sul Lario: l’incontro il 29 febbraio

Poligono Como

Il tiro a segno comasco e la sua storia. Il tema sarà al centro dell’attenzione in una conferenza organizzata per sabato 29 febbraio a Como. L’incontro si svolgerà alle 17.30 nella sede del tiro a segno nazionale, con organizzazione a cura di Filippo Giancola, presidente del sodalizio cittadino. Tra gli ospiti, tecnici e atleti, compreso Christian Peverelli. Quest’ultimo, lo scorso anno a Pretoria, in Sud Africa, ha partecipato alla prova iridata di Bench Rest, terminata in maniera trionfale per lui, tornato a casa con due ori e un argento.
A livello storico il tiro a segno comasco vanta una tradizione importante. Non a caso il primo lariano a partecipare alle Olimpiadi, Alfredo Galli, nel 1920 ad Anversa – era proprio uno specialista di questa disciplina.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.