La Svizzera chiude anche i negozi, telelavoro obbligatorio

la dogana di Chiasso

Il governo svizzero ha confermato oggi, mercoledì 13 gennaio, nuove e più stringenti misure per contenere la pandemia.

Ristoranti, impianti sportivi e strutture per il tempo libero restano chiusi in tutta la Svizzera fino a fine febbraio. Ma non è l’unico provvedimento. Dal 18 gennaio sarà obbligatorio il telelavoro e i negozi che non vendono beni di prima necessità dovranno restare chiusi. Le manifestazioni private e gli assembramenti saranno ulteriormente limitati e sarà rafforzata la protezione delle persone particolarmente a rischio sul posto di lavoro. Il Consiglio federale ha abrogato le eccezioni cantonali e intende prorogare le attuali misure in vigore.

Nella grafica i principali provvedimenti

Articoli correlati

2 Commenti

  • Avatar
    Daniela Bassini , 15 Gennaio 2021 @ 15:37

    È ora di svegliarsi e ribellarsi…. Com’è possibile che non sia ancora successo. Il SONNO DELLA RAGIONE GENERA MOSTRI…
    Meditate

  • Avatar
    gigio , 14 Gennaio 2021 @ 2:29

    ok chiudiamo tutto,niente guadagni niente tasse niente pagamenti di bollette non paghiamo affitti cmmerciali ne pigioni private le grandi catene di distribuzione di generi di prima necessità (alimentari) stanno facendo utili di milioni e continuano a licenziare la più grande banca svizzera chiude 4 sedi …. sveglia ormai è finita ci toglieranno tutto

Rispondi a gigio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.