Cronaca

La “terza forza” che vuole Bersani premier

alt Il Centro Democratico di Bruno Tabacci
L’ex vicesindaco di Milano, Maria Grazia Guida: «Occasione di cambiamento»
(a.cam.) «Una forza nuova, giovane e vincente. Il centro del centrosinistra, la terza gamba della coalizione che sostiene Pieluigi Bersani». Fabrizio Gherardi, coordinatore provinciale del Centro Democratico, guida il drappello dei 7 comaschi candidati per la Camera e per il Senato alle elezioni del prossimo 24 e 25 febbraio. Il movimento partecipa per la prima volta a elezioni su

scala nazionale.
«Siamo un partito nuovo ma già presente sull’intero territorio nazionale – ha detto Gherardi – soprattutto con una partecipazione attiva nelle amministrazioni locali».
I comaschi in corsa per la Camera, come detto, sono 7. Oltre allo stesso coordinatore provinciale, in lizza ci sono Angelo Brivio, Dalmazio Meazzi, Claudio Bozzellini, Anna Maria Rapetti, Roberto Bedetti e Giovanni Lembo. A questi si aggiungono Roberto Bordoni e Renzo Perego, in corsa per un posto al Senato. Assente per un impegno improvviso Bruno Tabacci, leader del Centro Democratico e capolista alla Camera in Lombardia, a Como ieri per la presentazione dei candidati sono arrivati l’ormai ex vicesindaco di Milano Maria Grazia Guida, Barbara Contini, senatore uscente e candidata in Lombardia per il Senato, e Margherita Rebuffoni, coordinatrice regionale del partito e in corsa per un seggio alla Camera nella Circoscrizione Lombardia 2.
«Ci presentiamo con un programma serio, concreto, fattibile e attento alla crescita, alle fasce deboli e all’equità – ha sottolineato Rebuffoni – Ci presentiamo in una coalizione con il Pd e Sel e siamo sicuri di riuscire a dare una svolta all’Italia, con grande passione e impegno. Il Centro Democratico è la terza forza di questa coalizione e vogliamo essere il perimetro più moderato, il punto di equilibrio». Maria Grazia Guida ha rassegnato le dimissioni da vicesindaco di Milano per candidarsi con il Centro Democratico per il Parlamento. «È un’importante occasione di cambiamento per la politica – ha detto – Dobbiamo rifondare in modo radicale le istituzioni sociali, economiche e politiche. È il momento di ripensare la politica: basta urla, insulti e menzogne. Ho scelto di dimettermi da un incarico importante perché voglio mettere al centro la trasparenza e l’unico vero interesse che la politica deve avere, il bene comune».
Eletta nel 2008 per il Popolo della Libertà e poi passata a Futuro e Libertà, la senatrice Barbara Contini ha aderito al Centro Democratico.
«La Lombardia e in particolare la provincia di Como è la zona più clientelare d’Italia – ha attaccato – Non sono stata utile al Pdl perché si tratta di persone che non hanno il bene comune come priorità. Me ne sono allontanata. Il Centro Democratico si presenta a testa alta, è un partito non compromesso e con un programma che rispetteremo».

Nella foto:
I candidati comaschi del Centro Democratico si sono presentati ieri alla stampa in un incontro organizzato nella sala della Cna
31 Gennaio 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto