La verità della Fondazione sul futuro collegio: «Niente liti»

Il caso – “La Presentazione” di via Zezio dove sorgerà la residenza universitaria
«Non esiste alcuna lite tra la parrocchia di Sant’Agata e la Fondazione “La Presentazione”, sul futuro collegio universitario». Così scrive l’avvocato Donato Baruffini per conto di Franco Giorcelli (presidente della Fondazione), intervenendo nella discussione sul futuro dell’istituto “La Presentazione” destinato, in teoria, a diventare entro il 2014 la sede del primo collegio universitario d’eccellenza a Como.
«Questo progetto di trasformare un immobile in via Zezio in
una moderna struttura di accoglienza per studenti, finanziato integralmente dal ministero dell’Istruzione, verrà attuato», si legge nel testo redatto dall’avvocato. Nei giorni scorsi, dopo aver appreso che il Politecnico di Milano era intenzionato a restaurare (con circa 11 milioni di spesa) l’attuale sede della Fondazione per ricavarne 161 posti destinati agli universitari, si è subito aperta una disputa su chi avesse la reale proprietà del complesso: la parrocchia di Sant’Agata o la Fondazione? «L’immobile in oggetto è di proprietà della Fondazione “La Presentazione”. È amministrata da 5 membri. Quattro nominati dal Comune di Como e uno di diritto nella persona del parroco di Sant’Agata», si legge nella lettera. La titolarità del diritto di proprietà sul complesso di via Zezio è stata oggetto di una causa legale «intentata nel 1987 dalla parrocchia. Dopo sei gradi di giudizio – scrive l’avvocato Baruffini – la Corte di Appello di Milano, il 15 luglio 2010, ha affermato che la proprietà dei beni appartiene per intero alla Fondazione. La parrocchia ha impugnato la sentenza davanti alla Corte di Cassazione e l’udienza di discussione non è ancora stata fissata. Ciò non toglie che fino a quando non interverrà una pronuncia, la condizione giuridica della Fondazione è quella di proprietaria».
Nel frattempo la Fondazione ha concesso in comodato per 35 anni al Politecnico di Milano l’area e i fabbricati per realizzare il piano di recupero. «Fatto che non pregiudica in alcun modo il diritto di proprietà sugli stessi – aggiunge Baruffini – chiunque venga poi destinato come titolare. La parrocchia di Sant’Agata è stata coinvolta nel progetto di recupero e ha espresso con entusiasmo l’adesione. Ciò trova preciso riscontro formale in una lettera del 2007 del parroco di allora, don Leonardo Butti. Quindi non esiste alcuna lite sul futuro collegio».

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
L’edificio “La Presentazione” di via Zezio a Como che verrà ufficialmente consegnato al Politecnico (foto Vacca)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.