«A Villa Olmo sono passati i vandali»

alt La controversia con i gestori
Il Comune: il ristorante lasciato in condizioni pietose

(f.bar.) «I locali di Villa Olmo dove sorgeva il ristorante sono stati riconsegnati in condizioni pietose». Il duro atto d’accusa è dell’assessore al Patrimonio di Palazzo Cernezzi, Marcello Iantorno. «I danni all’interno sono ingenti. Sembra che siano passati i vandali. E ora dovremmo decidere come muoverci», spiega.
Il Comune di Como, lo scorso 1° ottobre, ha ripreso possesso degli spazi della struttura affacciata sul lago. La concessione era infatti scaduta e i gestori «avevano

un debito pregresso non del tutto saldato e così abbiamo ripristinato una situazione di legalità», spiega l’assessore al Patrimonio. Il braccio di ferro con i gestori si trascinava da tempo. Le polemiche erano esplose nell’agosto scorso, quando lo stesso Iantorno aveva minacciato per la prima volta lo sfratto degli ormai ex titolari della concessione. L’esponente della giunta aveva contestato ai ristoratori un debito di 17mila euro. La situazione, però, sembrava poi rientrata con l’annuncio del pagamento delle somme non versate.
Così non è stato e si è proceduto con lo sfratto che però – ribadisce l’assessore – ha lasciato l’immobile in gravi condizioni.

Nella foto:
Il parcheggio del ristorante di Villa Olmo sul retro della storica dimora a lago (foto Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.