L’abbraccio dei militanti leghisti a Umberto Bossi. Valli: «È l’unico che ha macinato chilometri per noi»

Ieri sera a Lezzeno
“Ti vogliamo bene”. È il saluto pieno di affetto che la gente del lago ha voluto tributare ieri sera a Umberto Bossi, con bandiere, striscioni e un forte abbraccio quando il senatur ha fatto i pochi gradini che dalla strada provinciale Lariana portano alla riva di Lezzeno. L’occasione era la “Festa del lagh”, organizzata dalla sezione locale della Lega Nord.
«Una manifestazione, questa, giunta ormai alla 22ª edizione», ha voluto sottolineare Armando Valli, il “Mandell”, esponente
di spicco del movimento padano sul lago, fedelissimo di Bossi e senatore a sua volta. E proprio al fondatore del Carroccio il “Mandell” ha voluto mandare un messaggio di affetto suo personale e a nome di tutta la gente di Lezzeno.
«Bossi – ha detto Armando Valli – è l’unico leader che ha fatto qualcosa per questo nostro territorio e per la nostra gente. Ha macinato chilometri su queste strade, altri invece non si sono mai visti». Una frase che è sembrato un implicito rimprovero ai nuovi “padroni” del Carroccio.
Ad attendere il senatur erano in molti ieri sera a Lezzeno: i tavoli della sagra erano strapieni di gente, altri militanti aspettavano Umberto Bossi ai margini della strada.
Tra i volti noti, da segnalare la presenza di Leonardo Carioni, commissario di Villa Saporiti. Bossi, dal canto suo, nel suo intervento ha ribadito i concetti cari alla militanza leghista: «Roma ladrona – ha tuonato – Hanno messo lì Monti che sta facendo solo disastri».

Franco Cavalleri

Nella foto:
Umberto Bossi ieri sera a Lezzeno. A destra, il senatore lariano Armando Valli (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.