Ladro inseguito si butta nella roggia. Recuperati auto e arnesi da scasso

la caserma dei carabinieri di Cantù

Inseguimento sulle strade di Cantù nella tarda serata di venerdì scorso.
I carabinieri del radiomobile, chiamati da alcuni residenti di via Colombo per la presenza di persone sospette, hanno intercettato una Toyota Aigò il cui conducente, alla vista dei militari si è dato alla fuga. I carabinieri hanno iniziato ad inseguire la vettura sospetta. Per evitare di essere intercettato, il conducente ha abbandonato l’auto, ancora con il motore acceso, in via Giusti.
La vettura è risultata rubata. Il conducente, come riferito da alcuni testimoni, è fuggito lanciandosi nella vicina roggia. Sull’auto abbandonata, all’interno di un borsone sistemato nel baule, i carabinieri hanno trovato arnesi da scasso, tra i quali un flessibile professionale, piedi di porco, una ricetrasmittente e una grossa ascia. La macchina era stata rubata da un’abitazione di Villa Guardia e, dopo i rilievi è stata restituita al proprietario.
I carabinieri di Turate, invece, hanno arrestato un 46enne di Turate che oggetto di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Busto Arsizio.
Deve scontare tre anni e un mese per i reati di rapina, porto abusivo di armi, lesioni personali e danneggiamento.

Articoli correlati