Lago in piazza Sertori (Regione): “Le paratie servono”

Esondazione Lago di Como

“I cambiamenti climatici ci hanno abituato a modifiche repentine di temperatura e a forti precipitazioni, con il conseguente aumento del rischio di esondazioni e problemi sulla viabilità. Anche durante questo weekend di maltempo ci sono stati fenomeni di esondazione del Lago di Como e di rigurgito delle acque provenienti dalla città al punto che si è reso necessario posizionare all’altezza di piazza Cavour dei dispositivi di contenimento sia dell’acqua che dei detriti. Grazie alla realizzazione di un’opera strutturale e permanente come le paratie, entrambi i problemi idraulici in futuro verranno risolti, scongiurando danni importanti alle attività e alla cittadinanza”. A dichiararlo è l’assessore a Enti locali, Montagna e Piccoli comuni Massimo Sertori.

Le paratie sono infatti progettate e realizzate per la difesa della città dalle esondazioni. Si tratta di elementi che verranno installati lungo la costa, da S.Agostino ai giardini di ponente, ed avranno funzionamento manuale. Normalmente alloggiati sotto la passeggiata, saranno alzati manualmente in caso di esondazione. Completano l’opera di difesa le due vasche, lato darsena e lato giardini, che collettano le acque provenienti dalla città in caso di forti precipitazioni. Nelle vasche restano le acque meteoriche che dalla città affluiscono al lago con la funzione di serbatoio scongiurando quindi gli effetti del rigurgitare delle acque provenienti dalla città quali ad esempio lo scoperchiamento dei tombini e il cattivo odore. “Gli operai dell’impresa sono regolarmente in cantiere – conclude Sertori – e stanno continuando con le attività previste in questa fase. Monitoriamo costantemente la situazione”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.