Lago sporco, in futuro nuovi battelli spazzino. Il presidente Bongiasca ne parlerà in Regione

lago sporco

«Il lago per noi è oro e deve essere tenuto pulito. Stiamo lavorando per affrontare l’emergenza di queste ore ma soprattutto in previsione futura». Il neo eletto presidente della Provincia di Como, Fiorenzo Bongiasca comprende bene quanto il maltempo e le risorse limitate possano incidere negativamente sullo stato di salute delle acque del lago. Negli ultimi giorni infatti, complice il brutto tempo si sono accumulati detriti e rifiuti di ogni genere a ridosso di piazza Cavour, della passeggiata e della diga. Un’immagine tutt’altro che pittoresca che si è dunque ripresentata puntualmente come in passato. «Già oggi dovrebbe rientrare in servizio permanente il battello spazzino che si dedica esclusivamente alla pulizia del primo bacino del lago e che era fermo per un guasto», spiega Bongiasca che guarda avanti. In futuro infatti c’è l’intenzione di dotare l’amministrazione provinciale di altri due natanti da utilizzare per la pulizia delle acque. «Entro il prossimo anno ci adopereremo per metterli in servizio. Oggi esistono infatti imbarcazioni apposite per tal scopo che hanno raggiunto un alto grado di tecnologia. Due mezzi di tal natura, da affiancare comunque ai due battelli esistenti, anche se ormai molto vecchi, ci consentirebbedi gestire al meglio la quotidianità e le emergenze. E proprio per tale motivo ci stiamo già muovendo in ambito regionale», aggiunge il presidente della Provincia che dunque pensa a un impegno economico da «prevedere e su cui ci confronteremo a breve in sede regionale».
Attualmente la pulizia del lago è stata affidata all’Autorità di Bacino che «ha avuto i problemi noti con uno dei battelli spazzino ma che intanto prosegue le operazioni con l’altra imbarcazione. Siamo in contatto costante con gli operatori che stanno intervenendo in Alto lago. Stanno raccogliendo vere e proprie montagne di rifiuti – spiega Fiorenzo Bongiasca – È un lavoro molto duro e complesso ma è per noi di vitale importanza. Ogni sforzo, compreso quello futuro per avere nuovi mezzi è finalizzato ad avere un lago pulito visto che rappresenta una, se non la principale risorsa per il nostro territorio».
Intanto oggi, complice anche il vento che ha iniziato a soffiare sulla città, e grazie naturalmente agli interventi degli addetti, si è iniziato a ripulire il lago a cominciare dall’area antistante piazza Cavour per poi proseguire gradualmente in direzione di Villa Olmo. L’attenzione è ora rivolta alla previsioni meteo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.