«Aiutaci a incassare la vincita della lotteria»: è l’ennesima truffa

alt Mostrano un biglietto con un presunto premio milionario e promettono di dividere l’incasso, offrendo fino a 300mila euro. Poi fuggono con i soldi dei “soci”
È caccia a due malviventi che stanno raggirando donne tra i 30 e i 40 anni in pieno centro storico a Como
(m.pv.) Promettono centinaia di migliaia di euro – fino a 300mila – in cambio di un aiuto a riscuotere una maxi-vincita alla lotteria, con tanto di biglietto mostrato. Ma è solo l’ennesima truffa che si è materializzata in queste ore tra il centro storico e piazza Cavour. Almeno due gli episodi che sono finiti sul tavolo della Questura di Como. L’ultimo dei quali risale a martedì. Le vittime, tra l’altro, non sono questa volta anziani e pensionati, bensì ragazze e signore tra i 30 e i 40 anni.

 

I protagonisti, ora ricercati dalle forze dell’ordine, sono invece due uomini ben vestiti, anche loro tra i 30 e i 40 anni, alti intorno al metro e settanta e con accento sudamericano. Nei due casi di cui si ha già una conoscenza precisa con tanto di denuncia, le vittime hanno consegnato nelle mani dei truffatori nel primo episodio 500 euro, nel secondo mille oltre a gioielli e preziosi. Il teatro dell’azione, come detto, è il centro storico, fino a piazza Cavour compresa. La dinamica è sempre la stessa. In azione entra uno dei due soggetti, che mostra un biglietto della lotteria con una vincita da milioni di euro, sottolineando tuttavia l’impossibilità a riscuotere il premio. Motivo per cui chiede informazioni e aiuto alla vittima.
A questo punto subentra il secondo truffatore, che finge di aiutare il primo malvivente. Nel discorso viene sempre più coinvolta anche la “preda” che alla fine accetta di far parte del gruppo, in cambio di un lauto compenso per il disturbo. Pare che i truffatori siano arrivati a promettere tra i 200mila e i 300mila euro. Prima però serve un anticipo, anche se le donne colpite, ancora sotto shock, non sono riuscite a dettagliare bene cosa sia accaduto a questo punto. Fatto sta che nel primo caso la vittima – una 40enne – ha poi consegnato e perso 500 euro, mentre nel secondo addirittura mille, messi in una calza con alcuni gioielli. Ad un certo punto, come sempre in questi casi, i truffatori scompaiono nel nulla lasciando la preda sola e smarrita. L’ultima donna colpita aveva ancora in mano la calza, ma una volta aperta, all’interno, non c’erano più soldi e gioielli ma carta straccia.

Nella foto:
L’ultima truffa risale a martedì di questa settimana, e la vittima è una 30enne cui sarebbero stati sottratti mille euro. Il fatto denunciato è andato in scena nel salotto buono della città, in piazza Cavour

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.