Lake Poli School, ecco i tre studi vincitori

altWorkshop finale – Ieri, in Camera di Commercio, i riconoscimenti con il rettore del Politecnico

È stato il rettore del Politecnico di Milano, Giovanni Azzone, con il presidente della Camera di Commercio di Como, Paolo De Santis a presentare ieri il Workshop finale della seconda edizione di Lake Poli School, progetto del Polo territoriale di Como

realizzato nell’ottica di un confronto tra imprese e ricerca.
Dopo la presentazione dei lavori svolti dai 43 studenti del Polo Territoriale di Como, che hanno sviluppato i casi studio sottoposti da nove aziende e organizzazioni selezionate (Asf Autolinee, BestTie, Blm, Confindustria Como e Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori della provincia di Como, Distretto Metalmeccanico Lecchese, Il giardino di Luca e Viola, Lechler, Nextbit. Data intelligence, Textile Group), la giuria composta dagli stessi Azzone e De Santis, oltre che da Giovanni Pontiggia presidente della Bcc di Alzate, Guido Guerrieri (Reply), Stefano Della Torre, Andrea Rangone e Piero Fraternali (Politecnico di Milano) ha selezionato i progetti vincitori, che sono stati premiati dalla prorettrice del Polo di Como, Maria Antonia Brovelli. Primo classificato è risultato “BestTie”, secondi parimerito: Il giardino di Luca e Viola e Lechler.
Ogni studio era stato assegnato a gruppi di lavoro interdisciplinari con studenti del Polo di Como e internazionali.

Nella foto:
Foto di gruppo per i premiati di Lake Poli School durante il workshop di ieri in Camera di Commercio (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.