L’allarme: falsi dipendenti Ats. L’obiettivo: entrare nelle case con l’inganno

L’Ats Insubria segnala che ad Albavilla «si aggirano due donne che si qualificano come tecnici delle prevenzione per la rilevazione di polveri sottili, inviate dall’Asl di Como». L’Agenzia di Tutela della Salute non svolge attività di questo tipo. Si tratta di malintenzionate che entrano nelle case con l’inganno: mentre una finge di effettuare la rilevazione l’altra tenta di svaligiare l’abitazione.

Articoli correlati