Sport

L’annuncio del presidente Cremascoli: «Nuovi soci per Cantù»

alt«Il futuro? Presto conto di ufficializzare l’ingresso di nuovi soci. Ovvio che per scaramanzia non voglio e non posso sbilanciarmi, ma stiamo già lavorando per dare futuro e continuità alla Pallacanestro Cantù».
Parole di Anna Cremascoli, presidente della Pallacanestro Cantù, all’indomani dell’uscita della sua squadra dai playoff scudetto. Un secco 0-3 contro l’Acea Roma e la stagione della formazione brianzola è terminata.
Ma, anche per mettere un freno alle tante voci ed elucubrazioni

che hanno preso il via, il presidente parla chiaro. «Il futuro? Ci stiamo lavorando e posso ribadire che presto dovremmo ufficializzare l’ingresso di nuovi soci».
Non si tratta, è bene specificarlo, dell’azionariato popolare, ma di persone che hanno dato la loro disponibilità a dare una mano ai dirigenti. «Prima stabilire le percentuali e modificare i patti parasociali – specifica ancora Cremascoli – poi, come è giusto, presenteremo il nuovo assetto del club».
Proprio perché le cose potrebbero cambiare, il presidente non si sbilancia sulla squadra e sui nomi dei giocatori che potrebbero rimanere oppure andare via. «Bisognerà vedere quello che sarà il nostro bilancio e i soldi che avremo a disposizione – dice il numero uno del club – Per questo motivo non posso dire nulla rispetto a conferme e partenze. E allo stesso tempo guardo divertita le cose che vengono scritte, con molti che si dicono certi di scelte che faremo più avanti perché le riflessioni non vanno mai fatte a caldo».
Ma il presidente vuole comunque specificare il primo puntello della Pallacanestro Cantù della prossima stagione. «L’allenatore Stefano Sacripanti – dice – Si riparte con lui. Questo è sicuro».
Anna Cremascoli guarda al futuro, ma la conclusione della stagione è vicinissima. Doveroso, dunque, tirare le somme. «Se pensiamo alle premesse – afferma – posso dire che la squadra si sia meritata un 7, anche un 7,5».
«Poi – aggiunge – è logico che ci sia delusione per come sono andate le cose. Nella storia rimarrà una sconfitta per 3-0 e una eliminazione secca al primo turno dei playoff. Ma bisogna anche guardare come sono andate queste sfide. Abbiamo sempre perso all’ultimo per episodi».
Identico destino in campionato e in Eurocup; il trofeo continentale era un obiettivo “sensibile”, ma è sfumato con una eliminazione in volata contro il Ratiopharm. «È un dato di fatto – conclude il presidente – Ci è mancato qualcosa nei momenti decisivi, ma torno a ripetere che, tirando le somme, questa è stata una stagione nel complesso positiva».

Massimo Moscardi

Nella foto:
Il tecnico
Stefano Sacripanti ha qualcosa da dire a un arbitro: come ha annunciato il presidente Anna Cremascoli, per la prossima stagione il primo puntello da cui ripartire sarà l’allenatore
27 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto