L’annuncio di Cantù: chiusi i conti con il passato

Roberto Allievi

Nella settimana che porta all’esordio stagionale ufficiale, con la gara di Supercoppa di domenica a Desio contro Treviglio, la Pallacanestro Cantù ha sistemato un nodo fondamentale del suo cammino societario.
Il club brianzolo ha infatti comunicato che «con la ricezione del decreto di omologa del Tribunale di Como, si è conclusa positivamente la procedura di ristrutturazione del debito intrapresa dal club – dice il comunicato diffuso dal sodalizio brianzolo – Si è così raggiunto, dopo quasi tre anni di complicato lavoro, un obiettivo fondamentale per il rilancio della società che in questo modo è riuscita a mettersi alle spalle la pesantissima eredità lasciata dalla precedente gestione. La chiusura di tale procedura rappresenta inoltre il raggiungimento di un altro punto cardine del piano industriale varato nel febbraio 2019».
Un passo di grande rilevanza, come ha sottolineato il presidente Roberto Allievi. «Voglio ringraziare – ha commentato il massimo dirigente – tutti gli aderenti alla procedura, compresa l’agenzia delle Entrate di Como, che ha espresso parere favorevole nell’ambito della transazione fiscale, che, insieme ai tifosi e agli sponsor, sono stati decisivi nel sostenere il club nel momento più difficile della sua lunga esistenza».
«Un pensiero grato – ha aggiunto Roberto Allievi, nella foto – va inoltre ai professionisti che si sono impegnati in questo compito con una professionalità e una passione non comune: Eliseo Bancora ed Eugenio Colombo quali advisor per la predisposizione e attestazione del piano, il team legale composto dagli avvocati Matteo Trioni, Manuela Burgio e Claudio Vassallo, oltre che al nostro consigliere delegato, Andrea Mauri, e al nostro vicepresidente Angelo Passeri che hanno coordinato e contribuito a questo progetto».
«Grazie al supporto di tutti questi soggetti – ha concluso il presidente – Pallacanestro Cantù potrà continuare la sua storia gloriosa di trionfi, sconfitte, cadute, ripartenze e potrà continuare a far innamorare migliaia di tifosi dei suoi colori».
Una società che dopo aver risolto le questioni legate al suo passato, ora guarda avanti e alla nuova stagione, con la formazione guidata da coach Marco Sodini che si prepara a disputare il campionato di serie A2.
A Desio, al suo esordio, domenica 3 ottobre, la S.Bernardo-Cinelandia Park incontrerà Capo d’Orlando, formazione guidata nelle ultime stagioni proprio da Marco Sodini.
Nell’attesa, come detto, domenica alle 18.30 a Desio ci sarà il primo incontro ufficiale, valido per la Supercoppa contro Treviglio.
Una sfida che sarà preceduta, domani sera dall’amichevole di Casnate con Bernate, al PalaFrancescucci, contro il Lugano Tigers.
Appuntamento alle ore 20.30 con la sfida valevole per il tradizionale “Trofeo degli Angeli”, la cui edizione sarà dedicata al piccolo Giorgio – grande tifoso della formazione brianzola – e all’ex giocatore biancoblù Stefano Polato, scomparsi alcuni mesi fa. Il ricavato dell’incontro amichevole sarà interamente devoluto all’associazione “Eos la stella del mattino- O” per il progetto “La Casa di Leo”.
Ma non è tutto. Oggi, infatti, nella sede di Cermenate, sarà presentata la campagna abbonamenti in vista della nuova stagione agonistica, che terrà conto della indicazione – legata all’emergenza sanitaria – di poter occupare il 35% dei posti disponibili del PalaDesio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.