Corruzione e turbativa d’asta pubblica. Arrestato il segretario di Lanzo Intelvi

1lanzointIl segretario comunale di Lanzo Intelvi è agli arresti domiciliari su ordine del giudice per le indagini preliminari di Monza. Claudio Brambilla è accusato di corruzione e turbativa d’asta nell’ambito di un’inchiesta su appalti diversi assegnati dal Comune di Monza a imprese attive nel settore dei servizi pubblici.Secondo la Procura, Brambilla rimase coinvolto nella sua veste di componente della commissione giudicatrice della gara di appalto della raccolta dei rifiuti assegnata nel 2009 per 127 milioni di euro all’impresa Sangalli.

La notizia degli arresti domiciliari di Brambilla è giunta a Lanzo inaspettata. Il sindaco, Enrico Manzoni, è incredulo. «In questi mesi di collaborazione ho apprezzato il valore e la competenza del segretario, spero che questa vicenda si risolva al più presto». Brambilla opera a scavalco anche come segretario di Pellio e di Lenno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.