Cronaca

L’apertura della Tangenziale di Como slitta all’autunno

altInfrastrutture e calendari
Il presidente di Pedemontana: «Vi sono stati rallentamenti, ma ora procediamo»
(f.bar.) Tangenziale di Como, si rallenta. I lavori – inseriti nel mastodontico progetto di Pedemontana – subiranno infatti un ritardo di alcuni mesi.
Gli interventi in corso per realizzare i 3 chilometri di strada che si innestano sulla A9 all’altezza di Grandate – al confine con il comune di Villa Guardia – per terminare con lo svincolo di Acquanegra, tra i comuni di Como e Casnate con Bernate, si sarebbero dovuti concludere entro il mese di aprile. Ma non sarà così «In effetti si è

generato un rallentamento nelle opere per svariati motivi – interviene il presidente di Pedemontana, il comasco Maurizio Salvatore Lombardo – ma procediamo comunque senza esitazioni nel completamento dell’infrastruttura».
I lavori delle Tangenziali di Varese e Como si inseriscono nell’ampio piano di realizzazione di Autostrada Pedemontana Lombarda. Ovvero di un’imponente infrastruttura viaria che al termine dei lavori collegherà 5 province (Bergamo, Monza e Brianza, Milano, Como, Varese), in un territorio abitato da circa 4 milioni di persone dove operano più di 300mila imprese che esprimono il 10% del Pil nazionale.
«Ragionevolmente non si terminerà prima dell’autunno – aggiunge il presidente di Pedemontana – Per quanto invece riguarda il resto del tracciato tutti i cantieri aperti e i lavori in corso stanno procedendo regolarmente».
Pedemontana Lombarda è composta da 67 chilometri di autostrada che costituiscono l’asse principale da Cassano Magnago a Osio Sotto, 20 km di Tangenziali (articolati nei sistemi tangenziali di Varese e Como, lunghi rispettivamente 11 e 9 km) e 70 km di opere stradali connesse, che contribuiranno a risolvere la congestione della viabilità locale. «I ritardi annunciati dipendono dai più svariati fattori. Ovviamente da questione finanziarie (in tal senso a inizio aprile con il via libera da parte del ministero delle Infrastrutture all’erogazione di uno stanziamento di 128 milioni di euro per pagare i lavori già fatti si è scongiurato un ritardo maggiore), ma anche dalla burocrazia. A partire, ad esempio, dalle lungaggini necessarie per procedere con gli espropri delle aree dove transiterà Pedemontana», conclude il presidente Lombardo.

Nella foto:
Prosegue il cantiere dell’autostrada Pedemontana ma dalla primavera si è slittati all’autunno per l’apertura della nuova Tangenziale di Como
16 Mag 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto