L’appello dell’assessore Magatti: «Svuotate il sacco». Troppi rifiuti riciclabili vengono buttati

0differenziataIn primavera il prossimo rifornimento di contenitori. Sanzioni in arrivo
guarda il video

«Comaschi, svuotate il sacco». Sei mesi dopo l’avvio della rivoluzione dei rifiuti, l’assessore all’Ambiente di Palazzo Cernezzi, Bruno Magatti, si affida a uno slogan – il copyright è suo – per invitare i cittadini del capoluogo a fare ancora di più per la raccolta differenziata.

«La quota della differenziata è salita dal 35 al 65% ed è un ottimo risultato – dice l’esponente della giunta – ma c’è ancora molta strada da fare e dobbiamo ridurre ulteriormente l’indifferenziato». Nel mese di gennaio del 2014, in città venivano raccolte ogni mese circa 2mila tonnellate di rifiuti indifferenziati, il classico sacco nero destinato al forno inceneritore. Nell’agosto scorso, terzo mese del nuovo sistema di raccolta (partito il 3 giugno), il dato dei rifiuti indifferenziati era sceso a 822 tonnellate, salite poi a 860 a settembre e a quota 958 a ottobre. «La percentuale di rifiuti destinati a essere riciclati è rimasta attorno al 65% – dice Magatti – ma c’è il rischio che, dopo la fase di massima attenzione iniziale, la quantità di pattume che finisce al forno inceneritore torni ad aumentare. Dobbiamo assolutamente evitarlo».
L’intervista completa all’assessore all’Ambiente sull’edizione in edicola domani 3 dicembre

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.