L’appello: «Piove anche dentro la sede della Croce Azzurra»

Sede Croce Azurra infiltrazioni

L’ondata di maltempo tra novembre e dicembre ha segnato anche gli edifici più ammalorati. A farne le spese, con infiltrazioni d’acqua, tetto da sistemare, finestre malandate, è anche la sede della Croce Azzurra di Como, in via Colonna, nella ex scuola primaria Decio Raggi di Camerlata. Si tratta di un edificio comunale affittato all’associazione di soccorso.
«Purtroppo la nostra sede di Como non è del tutto adeguata ad ospitare i soccorritori nel migliore dei modi – dice il presidente della Croce Azzurra Francesco Cattaneo – L’edificio ha oltre cento anni e dalla sua fondazione sono stati eseguiti pochi interventi».


Le piogge continue hanno creato difficoltà agli operatori, costretti a convivere con le infiltrazioni. «Vorrei fare un appello alla città a nome dei 167 volontari della sezione di Como – dice Cattaneo – che dal 2001 operano in città, aiutando i comaschi in difficoltà con il servizio di urgenza ed emergenza 118 o trasportandoli in ospedale per visite, terapie o ricoveri. Vivono la sede 24 ore al giorno con turni da 6 o 12 ore ed è per loro come una casa».

«Gli operatori devono essere sempre al 100% e le condizioni della sede non aiutano – continua il presidente – Il tetto va sistemato, per le infiltrazioni d’acqua, e le finestre devono essere sostituite».

Per finanziare la manutenzione della struttura e in particolare l’intervento sugli infissi dello stabile è stata attivata anche una raccolta fondi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.