L’aria condizionata non funziona. Risarcimento per la crociera rovinata

Rimborsati 3 mila euro per il danno
Una crociera a Dubai e negli Emirati Arabi senza l’aria condizionata in cabina e senza nemmeno la possibilità di farsi un bagno nella vasca. Disagi non da poco dove le temperature sono elevate, tanto che i compagni di crociera hanno raccontato dei volti stravolti dei loro amici la mattina successiva. Per questo motivo una coppia di Mariano Comense, che aveva comprato il pacchetto turistico con la Costa Crociere al costo di 5mila euro, si è vista riconoscere dal giudice civile del tribunale
di Cantù un risarcimento di 3mila euro per il danno subito, più altri 1.900 euro di spese varie. Oneri che dovranno essere rimborsati in solido dalla Costa Crociere e dall’agenzia presso cui il viaggio fu prenotato. La crociera finita a processo partì il 29 dicembre del 2007 per concludersi il 6 gennaio 2008. Secondo quanto denunciato dalla coppia di Mariano Comense, solo negli ultimi giorni la vasca da bagno riprese a funzionare mentre l’aria condizionata rimase sempre fuori servizio. A nulla è valso il questionario prodotto dalla Costa Crociere in cui la coppia segnalava un giudizio complessivamente positivo sulla vacanza.

Mauro Peverelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.