Lario Hammers: obiettivo Superbowl per il team comasco di football americano

altSe negli Stati Uniti non si è ancora spenta l’eco della grande impresa dei Seattle Seahawks, dominatori dell’ultimo Superbowl a stelle e strisce giocato e vinto a New York, c’è chi anche alle nostre latitudini sta per iniziare ufficialmente la nuova stagione agonistica di football americano. Già, perché anche nel Comasco c’è chi ama indossare l’inconfondibile casco e prendere in mano la palla ovale per «conquistare centimetro dopo centimetro la meta» come magistralmente recitava Al

Pacino nello spogliatoio di “Ogni maledetta domenica” capolavoro cinematografico di Oliver Stone.
Il riferimento locale
Stiamo parlando dei Lario Hammers, punto di riferimento locale per il football americano. In realtà il team dei “Martelli” gioca nel centro sportivo di Paina di Giussano, ma vanta tra le sue fila molti giocatori lariani come assicura uno dei coach della squadra Paolo Emilio Sironi. «È vero: abbiamo molti atleti della provincia comasca che arrivano da Appiano Gentile, Montano Lucino e zone limitrofe, ma è giusto sottolineare che noi non abbiamo nulla a che fare con gli Hammers Como degli anni ’80. Siamo una realtà tutta nuova, completamente diversa anche dalla società della passata stagione».
La continuità nel nome
«Abbiamo sì mantenuto il nome Lario Hammers, squadra che fino allo scorso anno giocava a Bregnano come segno di continuità per i nostri giocatori, ma staff tecnico e dirigenza sono completamente rinnovati – aggiunge – Per noi si tratta di un vero e proprio “anno zero” che stiamo vivendo con grande entusiasmo trascinati dal nostro presidente Claudio Cortesi».
Il torneo
I “Martelli” militano nel campionato nazionale di Terza Divisione (a nove giocatori anziché a 11) inseriti nel girone G dove affronteranno da fine mese i 69ers di Arona, i Gorillas di Varese, il Gteam Oratorian di Gallarate e i Wolverines di Piacenza.
Manca poco al via
Il conto alla rovescia del primo kickoff è ormai partito visto che la regular season scatterà ufficialmente domenica 23 febbraio per terminare il 7 giugno. Poi spazio alla seconda fase e ai playoff che si chiuderanno con le finali del 28 giugno. «A quel punto le due vincenti delle Conference Nord e Sud si sfideranno in un vero e proprio Superbowl per il titolo e la promozione – spiega il tecnico – Prima di allora, però, dovremo affrontare la regular season e una fase ad orologio. La prima partita la giocheremo in trasferta a Piacenza, poi il 2 marzo ci sarà l’atteso esordio casalingo sul nostro campo di Paina dove sfideremo Gallarate. Per l’occasione stiamo studiando un bel lancio promozionale per coinvolgere non solo gli appassionati, ma anche tanti giovani e nuovi tifosi. Vogliamo che ogni partita in casa sia una vera festa in stile americano».
Il target della squadra
Con quali obiettivi nasce questa new age dei Lario Hammers? «Per quanto riguarda il campionato di Terza Divisione puntiamo a entrare ai playoff. Siamo una bella squadra, ci siamo preparati bene e abbiamo creato un ambiente positivo, diciamo che le premesse per fare bene sono buone».
La preparazione
Sironi è uno degli allenatori dei “Martelli”, specializzato nel fronte d’attacco: «Mi occupo delle linee offensive: in questo sport il lavoro di staff è fondamentale. Ogni tecnico ha il suo compito specifico e tutta la squadra deve lavorare come un orologio in cui tutti gli ingranaggi devono funzionare alla perfezione».
L’attenzione al vivaio
Ma gli Hammers non sono solo prima squadra. «Possiamo contare infatti su un team Flag Football riservato a bambini dagli 8 ai 12 anni che gioca a Lentate sul Seveso con regole particolari che non prevedono contatti. In prospettiva puntiamo molto sul reclutamento per arrivare a ottobre e iscrivere anche una squadra Under 19 ai campionati ufficiali».
Un invito ai giovani comaschi per provare a cimentarsi con il casco e le famose imbottiture paracolpi sulle orme dei mitici Dan Marino e Joe Montana: «Certamente. Il football americano in Italia è in grande espansione e dallo scorso anno è stato riconosciuto a tutti gli effetti anche dal Coni».

Andrea Piccinelli

Nella foto:
I Lario Hammers sono punto di riferimento locale per il football americano. In realtà il team dei “Martelli” gioca nel centro sportivo di Paina di Giussano, ma vanta tra le sue fila molti giocatori lariani, che arrivano da Appiano Gentile, Montano Lucino e zone limitrofe

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.