Lario nella morsa del gelo. Oggi attesa la neve sui monti e in Brianza

La fontana di Villa Olmo ghiacciata

Il Lario, al pari del resto della Penisola, continua ad essere nella morsa del gelo. Malgrado il timido sole, le temperature da giorni continuano ad essere decisamente basse in tutto il territorio. Una situazione che, almeno nell’immediato, non è destinata a cambiare.
Gli ultimi dati disponibili, relativi alla nostra provincia (pubblicati da MeteoComo), dicono che, a livello di zone, quelle in cui ha fatto più freddo, sono state Brianza, Olgiatese e Triangolo Lariano.
A Mariano il termometro è sceso a -9,2°, a Carimate e Merone a -8,9°, a Verzago a -8,2°, a Cantù a -7,9°, ad Alzate a -7,6, a Inverigo a -7,3°.
Per quanto riguarda l’Olgiatese le minime più rilevanti sono state a Olgiate e Bulgarograsso (-9,2°).
Freddo pungente anche nel Triangolo Lariano. A Cernobbio (frazione di Bellagio), è stato registrato un -9,2°; alla Colma di Sormano -8,1°.
Le previsioni, come sottolineato, dicono che queste temperature molto basse persisteranno ancora per qualche giorno, almeno fino alla giornata di giovedì quando correnti occidentali atlantiche dovrebbero scalzare l’aria gelida che si è stabilizzata su Italia, centro ed Est Europa.
Nella giornata di oggi, peraltro, la sala operativa della Protezione Civile della Regione Lombardia segnala la possibilità di nevicate, anche sul territorio comasco nel pomeriggio. Il rischio neve riguarda le nostre Prealpi e la Brianza. Si parla comunque di pochi centimetri. Potrebbero essere toccate dal fenomeno le località più elevate della Valle Intelvi, della Val Cavargna e del Triangolo Lariano (attorno ai 5 centimetri). Non è escluso che qualche fiocco si possa vedere nel Canturino e nell’Erbese (1-2 centimetri al massimo, secondo le previsioni).

Articoli correlati