“LarioBook” decolla con Miriana Trevisan

Miriana Trevisan a Lariobook

«Sono al mio primo festival, e con il mio primo romanzo, che è stato un “fuori pista” partito cinque anni fa. Sono emozionata». Miriana Trevisan è stata oggi madrina d’eccezione nell’auditorium di via Sant’Abbondio 4 a Como per il primo appuntamento del nuovo festival letterario del Corriere di Como e di Espansione Tv LarioBook con il romanzo “La donna bonsai” edito da Baldini+Castoldi.
Un libro-verità che senza sconti parte dall’esperienza professionale dall’autrice, star della tv dagli anni Novanta, per parlare della condizione della donna oggi.
«Ho romanzato cose che ho visto e percepito, cicatrici sottopelle – ha rivelato Miriana, intervistata durante la presentazione dal giornalista del “Corriere di Como” Massimo Moscardi – che mi hanno permesso di creare personaggi femminili appunto “bonsai”, inscatolati, che poi sono in grado di liberarsi dalla gabbia».
«Con questo libro – ha proseguito – ho voluto dare soprattutto un messaggio positivo, viviamo un’epoca di disperazione di massa, tentati di rimpiangere il passato. Invito invece a guardare avanti, senza più menzogne né odio. Tutto ciò che nascondi sotto il tappeto ammuffisce: la natura invece insegna che solo l’amore condiviso vince davvero».
Il festival ospiterà personaggi del mondo culturale fino a giugno. In arrivo questa settimana altri tre interessanti incontri. Si proseguirà infatti oggi con il romanzo di Mattia Conti Di sangue e di ghiaccio, e domani con Paolo Di Stefano, autorevole firma del “Corriere della Sera”, che presenterà il suo romanzo Sekù non ha paura. Chiuderà la prima settimana di LarioBook il critico del “Corriere della Sera” Mario Luzzatto Fegiz.

Miriana Trevisan a Lariobook  dialoga con Massimo Moscardi
Miriana Trevisan a Lariobook dialoga con Massimo Moscardi
Miriana Trevisan a Lariobook  dialoga con Massimo Moscardi
Miriana Trevisan a Lariobook dialoga con Massimo Moscardi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.