L’artista Enzo Cucchi protagonista al liceo Melotti di Cantù
Arte, Cultura e spettacoli

L’artista Enzo Cucchi protagonista al liceo Melotti di Cantù

Presso la Biblioteca del Liceo Artistico “ Fausto Melotti” di Cantù il 30 ottobre dalle 10 alle 12 (ingresso libero)  in collaborazione con l’Associazione Lithos di Como torna il ciclo di  incontri con personaggi di fama internazionale provenienti da diversi ambiti professionali e culturali nell’intento di aprire la scuola verso le realtà istituzionali, formative e produttive del territorio per una reciprocità di obiettivi. Il 30 ottobre sarà in istituto il grande pittore della Transavanguardia Enzo Cucchi  che dialogherà con gli studenti del Liceo Artistico. Per l’occasione verranno esposti lavori realizzati dai ragazzi che, partendo da una gabbia grafica progettata da Cucchi e cogliendo spunti e suggestioni dalla produzione dell’artista marchigiano, hanno realizzato a loro volta opere originali e singolari.

In mostra saranno esposti una selezione di libri d’artista e di grafiche originali di Enzo Cucchi (nella foto, un’opera realizzata l’anno scorso nell’atelier Lithos).

Enzo Cucchi nasce il 14 Novembre 1949 a Morro d’Alba (Ancona) da una famiglia di contadini a cottimo. Si avvicina alla pittura da autodidatta ricevendo già nei primi anni di attività numerosi riconoscimenti, sebbene all’epoca i suoi interessi siano maggiormente orientati verso la poesia. Considerato l’artista più visionario tra gli esponenti della Transavanguardia, la pittura è per Enzo Cucchi mezzo d’unione di più forme, di più concetti e materiali. Sviluppa un suo codice simbolico con forme suggestive per lo più legate in qualche modo al paesaggio, alle leggende e alle tradizioni della sua zona d’origine. L’artista si riappropria, con sguardo visionario, del mito, della storia dell’arte e della letteratura. Dà vita a composizioni di grande intensità, nelle quali il mondo è rappresentato come campo di battaglia tra due principi opposti. L’interesse per l’interazione tra arti e diverse discipline ha portato l’artista a muoversi in ambiti differenti (dalle arti visive all’architettura, dal design alla moda) e a cogliere l’importanza e la fertilità di questi incontri. Ha tenuto mostre personali in prestigiose gallerie e musei come il Centre Pompidou di Parigi, Stedelijk Museum di Amsterdam, Guggenheim Museum di New York, Tate Gallery di Londra, Museo Pecci di Prato, Arengario del Palazzo Reale di Milano, Museo Correr di Venezia etc. Ha realizzato opere permanenti per diverse città, tra cui: il mosaico per il Museum of Art di Tel Aviv, la ceramica monumentale per l’Ala Mazzoniana della Stazione Termini a Roma, i due lavori in ceramica per la Stazione Salvador Rosa, progettata da Mendini, nella metropolitana di Napoli, il mosaico per l’aula delle udienze del nuovo Palazzo di Giustizia di Pescara, il grande affresco per il Refettorio Ambrosiano di Milano e recentemente La Fontana dei due Soli al porto antico di Ancona. Ha partecipato inoltre alle rassegne d’arte contemporanea più significative a livello internazionale tra cui La Biennale Internazionale d’arte di Venezia, Documenta a Kassel, la Quadriennale d’Arte di Roma. Le sue opere si trovano nelle maggiori collezioni museali del mondo e nelle più importanti collezioni private nazionali e internazionali. Nel 1994, assieme a padre Giovanni Pozzi e all’architetto Mario Botta, partecipa alla costruzione della Chiesa Santa Maria degli Angeli al Monte Tamaro, Lugano. Di grande interesse sono i risultati della sua collaborazione con Ettore Sottsass. Nel 2017 Il Comune di Ancona-Mole Vanvitelliana e il Max Museo di Chiasso-Spazio Officina hanno prodotto la grande mostra Enzo Cucchi 50 anni di grafica d’artista. Su proposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il 2 Maggio 2012 il Presidente Giorgio Napolitano onora Enzo Cucchi del titolo di Commendatore al Merito della Repubblica Italiana. L’artista vive e lavora tra Roma e Morro d’Alba.

24 ottobre 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto