L’Asl: «Vaccinazioni solo a costo zero»

Salute – L’azienda sanitaria conferma i tagli e intende chiedere ai medici di erogare gratuitamente il farmaco
Il direttore: «Il denaro non c’è. Faremo confluire i pazienti in 16 ambulatori»
Vaccinazioni antinfluenzali a costo zero. È questo l’obiettivo del direttore generale dell’Asl di Como, Roberto Bollina, che esce allo scoperto dopo le anticipazioni sui tagli previsti per l’imminente campagna di prevenzione del virus. «I soldi non ci sono», dice. Nel 2010, il conto delle spese per la sola somministrazione del vaccino ha sfiorato quota 600mila euro, cifra cui si deve aggiungere poi il costo del farmaco. Fondi che sono stati azzerati. L’azienda sanitaria chiederà dunque ai professionisti di erogare gratuitamente il farmaco. L’adesione naturalmente sarà volontaria e il rischio è una drastica riduzione dei punti di distribuzione del medicinale. «Sul territorio provinciale abbiamo 16 ambulatori vaccinali – spiega Bollina – e qui faremo confluire una buona parte dei pazienti».
Leggi l’articolo di Campaniello in PRIMO PIANO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.