L’assessore regionale: “Terra&Acqua all’Expo”

L’impegno di Cristina Cappellini
«Visto il successo che il progetto Terra&Acqua di Lombardia sta riscuotendo sui nostri territori, l’idea di portarlo direttamente nel sito dell’Expo sarebbe il giusto riconoscimento di un percorso importante iniziato mesi fa e che rappresenta, di fatto, lo specchio delle identità della nostra meravigliosa Lombardia». È questo l’impegno assunto dell’assessore regionale alle Culture, Identità e Autonomie, Cristina Cappellini.
Il festival “Terra&Acqua Lago di Como” punta quindi a rappresentare

il Lario all’interno del Padiglione Italia nell’ambito della esposizione universale che si terrà a Milano nel 2015.
Si tratta di una manifestazione che racconta il Lago di Como attraverso oltre 100 appuntamenti che coinvolgeranno più di 40 artisti locali e 13 sagre tradizionali per poter gustare i prodotti tipici trasformando così gli antichi borghi e i paesaggi in veri e propri palcoscenici, dove saranno allestiti spettacoli, eventi musicali e artistici, rievocazioni di storia e tradizione. Sarà la poetica di Davide Van De Sfroos a ispirare le 13 tappe che da giugno fino a settembre – la prima data è il 21 giugno a Lezzeno – coinvolgeranno i paesi che hanno aderito al progetto Terra&Acqua.
La rassegna è la prosecuzione del format multimediale Terra&Acqua della Batevents, la società di edizioni ed eventi che produce e gestisce l’attività artistica di Van De Sfroos. Con la Batevents, oltre ai 13 Comuni del lago, collaborano l’Accademia Galli-Ied, la Regione Lombardia, la Provincia di Como, il Lake Como Film Festival, l’associazione comasca In Circo e il Cfp di via Bellinzona.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.