L’Asst sospende congedi ordinari e recuperi. Aperta la ricerca per trenta nuovi infermieri

Infermieri Pronto soccorso

Il Governo e la Regione chiedono un sacrificio agli operatori del servizio sanitario, medici e infermieri non si tirano indietro.
In provincia di Como, l’Asst Lariana raccoglie le indicazioni dell’ordinanza governativa e sospende con decorrenza immediata, dalle assenze per congedo ordinario e recupero ore, già autorizzate, il personale degli ospedali di San Fermo, Cantù e Menaggio. Allo stesso tempo viene aperta la ricerca per 30 infermieri da assumere a tempo indeterminato: misure che l’Asst ha concordato con i sindacati.
«Durante l’incontro è stata rinnovata la richiesta di porre la massima attenzione al reperimento e alla distribuzione dei dispositivi di protezione individuale – specifica il comunicato dell’Azienda – Rispetto a questo tema la direzione di Asst Lariana ha assicurato l’impegno a tutti i livelli».
Le parti si sono accordate, essendo la situazione in continua evoluzione, a incontrarsi settimanalmente per poter dare aggiornamenti sulle eventuali modifiche all’assetto organizzativo», aggiunge la nota.
Per quanto riguarda le attività, diversi i servizi sospesi e ridotti in tutti i plessi. Tra questi restano chiusi fino all’8 marzo i centri vaccinali di Bellagio, Campione d’Italia, Cantù, Centro Valle Intelvi, Como, Fino Mornasco, Locate Varesino, Mariano Comense, Menaggio, Olgiate Comasco, Ponte Lambro, Porlezza. Gli operatori delle strutture, comunica l’azienda sanitaria, contatteranno gli utenti per fissare nuovi appuntamenti.
Sono sospesi anche i corsi di accompagnamento alla nascita e i corsi per coppie aspiranti all’adozione e per famiglie adottive.
Riaperti, invece, gli sportelli di scelta e revoca; riprendono inoltre le attività ambulatoriali di Medicina Legale, ossia le sedute della Commissione Invalidi e della Commissione Patenti e le attività di sportello correlate; restano sospesi i corsi pre-parto organizzati all’ospedale Sant’Anna.
Sono ripresi anche gli screening oncologici del colon-retto e della mammella rivolti a persone tra i 50 e i 74 anni. Questi esami vengono prescritti a seguito di comunicazione inviata al paziente da parte di Ats Insubria.
Per quanto riguarda gli spazi “Noi con i nostri bambini” attivi nei Consultori, non sarà svolta l’attività di gruppo ma negli orari di apertura gli operatori saranno a disposizione per ricevere singolarmente i genitori, le famiglie o piccoli gruppi (massimo 5-6 persone) che necessitassero di supporto/consulenza personalizzata.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.