Cultura e spettacoli

L’Atene di Barbero al Metropole Suisse

Con affabilità ed entusiasmo, una star della tv culturale oltre che un serissimo docente di Storia Medievale all’Università del Piemonte Orientale. il professor Alessandro Barbero, classe 1959,

Un momento dell’incontro

a Como ha presentato venerdì sera all’hotel Metropole Suisse il suo recente romanzo edito da Mondadori “Le Ateniesi”. Una storia  ambientata nell’Atene del V secolo A.C.; attraverso una vicenda di violenza sulle donne punta il dito sui rischi che soffre la democrazia nei tempi di crisi, quando alle decisioni prese dal popolo si sovrappone la sete di potere delle oligarchie. Un impegno difficile, perché  oltre a interrogarsi sul ruolo della donna nel mondo antico e di riflesso in quello moderno, la storia è ispirata tra l’altro al delitto del Circeo degli anni Settanta, con riferimenti letterari a Tucidide e ad Aristofane (siamo alla prima della “Lisistrata”).

Uno Stato dove nasce la democrazia, l’Atene del 411 A.C., ma molto diverso da come ce lo immaginiamo: “Lo stato nell’Atene del v secolo paga il teatro, che è anche un rito religioso e un rito civico, ai cittadini perché vuole abituarli a pensare. Al contrario di oggi” ha detto Barbero di fronte al folto pubblico accorso all’iniziativa dello Studio Tablinum di Bellagio. E ha aggiunto, nel corso della cena con l’autore successiva nel ristorante dell’hotel in piazza Cavour: “Il liceo classico è minacciato perché scomodo, perché aiuta a pensare. Un tempo potevano permetterselo solo i ricchi, adesso dà fastidio e quindi vogliono diminuirne il ruolo”.

“La donna era schiava nell’Atene del V secolo come lo è oggi nell’Arabia Saudita” ha proseguito Barbero nella serie di parallelismi di cui è irto il suo romanzo e “raccontare una violenza come quella non è stato per niente facile: spesso una generazione ha un delitto che la  segna per sempre e il delitto del Circeo lo è stato per la mia, come è avvenuto anche per Edoardo Albinati che ha vinto il premio Strega con “La scuola Cattolica” ambientato proprio nel liceo dove sono cresciuti, e lui li ha avuti come compagni di scuola, i responsabili di quel delitto. Scrivi un libro per toglierti qualcosa che ti rosicchia dentro”.

18 Marzo 2017

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto