L’Ats: «Non ci sono segnali di nuova epidemia»

Misura anti-Covid

L’Ats Insubria ha reso noti i nuovi dati relativi all’andamento della pandemia nel territorio delle province di Como e Varese (con l’eccezione dell’Altolago). Si conferma, a detta dei dirigenti dell’Ats, «una linea di tendenza emersa già nelle prime settimane», ovvero «numeri incoraggianti in relazione al progressivo esaurimento dell’emergenza sanitaria, passando da una situazione diffusa a una situazione caratterizzata da piccoli focolai», subito intercettati dal «sistema di sorveglianza» che li «circoscrive neutralizzandone il potenziale espansivo». Sino al 25 luglio, si legge nel report dell’Ats, «sono stati riportati complessivamente, nel sistema di sorveglianza del dipartimento di igiene e prevenzione sanitaria, 7.947 casi». Rimane anche confermato il «disallineamento del tasso d’incidenza del virus nel territorio della Ats Insubria, «che è pari a 5,40 x mille abitanti», inferiore rispetto a quello dell’intera Lombardia (9,53 x mille abitanti).

L’età media dei casi, dall’inizio dell’epidemia, è di 63,8 anni. Positivo anche il dato (sempre riferito al 25 luglio), del totale dei casi segnalati «che è andato incontro a guarigione: 6.296, pari al 79,2%».
Se rapportiamo il numero di decessi alla popolazione residente, dicono ancora i dirigenti dell’Ats Insubria, «anche il tasso grezzo di mortalità per Covid-19 a Como e Varese, pari a 0,83 x mille abitanti, risulta inferiore della metà rispetto al dato regionale, (1,67 x mille abitanti)».
È importante constatare come, tra la 14.esima e la prima settimana considerata, nel territorio dell’Ats «si sia verificato un decremento dei casi totali settimanali (-95,7%) e ancor più dei casi attualmente positivi (-116,1%). Complessivamente – conclude il report sanitario – a distanza ormai di diverse settimane dal riavvio delle attività sociorelazionali, socioeconomiche e produttive, non si evidenziano segnali di riaccensione dell’epidemia».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.