Lavoratori in nero in un autolavaggio del Canturino: interviene la finanza

Rilievi della guardia di finanza di Erba

Tre dipendenti su cinque in nero. La guardia di finanza della Compagnia di Erba ha controllato un autolavaggio di Cantù, riscontrando una situazione irregolare. Come detto, su cinque dipendenti tre non risultavano assunti: erano tre uomini, due di origine pachistane e un ivoriano. Svolgevano mansioni di lava macchine all’interno dell’esercizio. Sono scattate sanzioni pesanti, 10.800 euro, dimezzati se pagati entro 120 giorni. Poiché i dipendenti in nero superavamo il 20% della forza lavoro totale, l’Ispettorato del Lavoro ha disposto anche la sospensione dell’attività. Attività poi riaperta in seguito alla regolarizzazione dei tre lavoratori e al pagamento di una parte della multa relativa alla chiusura dell’attività. La notizia è stata data dalla guardia di finanza in in comunicato stampa. «Attività – dicono le fiamme gialle – volte ad arginare la diffusione dell’illegalità e dell’abusivismo nel sistema economico».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.