Lavoro, imprese “rosa” in crescita. E le donne primeggiano in agricoltura
Economia, Territorio

Lavoro, imprese “rosa” in crescita. E le donne primeggiano in agricoltura

Crescono in Lombardia le imprese femminili. In provincia di Como crescono, erano 7.992 nel corso del 2016, sono cresciute dell’1,4 % rispetto al 2015 quando erano 7.885. Impiegano in tutto quasi 19mila addetti.
Il dato emerge da una statistica della Camera di Commercio di Milano che viene diffusa in occasione della ricorrenza dell’8 marzo, festa della donna. Sono 155mila le imprese femminili con sede in Lombardia nel 2016, in crescita dell’1,2% in un anno, meglio della media italiana che si ferma al +0,7%.
In generale si registra oggi una maggiore presenza dell’altra metà del cielo nell’economia, accompagnata da una maggiore qualificazione delle imprenditrici femminili con un miglioramento di qualità del lavoro e un rafforzamento di ruolo nel contesto imprenditoriale.
Quasi un terzo (41mila) della forza lavoro femminile in Lombardia è attiva nel commercio, 21mila nelle attività di servizi alla persona, 16 mila nell’alloggio e ristorazione, 15mila nelle attività manifatturiere. E sono quasi 20mila le imprese femminili con titolari under 35 attive in Lombardia con un peso del 14% sul totale italiano.
E le quote rosa sono vincenti in particolare nell’agricoltura dove un’impresa su 4 è a guida femminile. Il trend è guidato da Sondrio, Lecco e Como. In Lombardia – spiega la Coldiretti regionale su dati Camera di Commercio di Milano – Como e Lecco sono tra le province che hanno un’incidenza di “donne imprenditrici agricole” tra le più alte, seconde solo a quella di Sondrio, dove quasi 4 aziende su 10 sono guidate da donne, contro una media regionale del 22%, Lecco e Como seguono subito dopo e occupano il secondo e terzo posto in graduatoria, con il 25,5% e il 24,8%.
«Le donne sono cresciute – afferma Cristina De Angeli, responsabile di Coldiretti Donne Impresa Como Lecco e allevatrice di Tremezzo – prima si occupavano di tenere in ordine i conti e le fatture, adesso entrano sempre di più nell’attività operativa quotidiana di gestione dell’azienda e nelle scelte di pianificazione e investimento. E non stiamo parlando solo di settori legati ai servizi di turismo e ristorazione, ma anche in quelli più tradizionali come gli allevamenti da latte o la viticoltura».

7 Marzo 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto