Lavoro, un diploma dell’Insubria conviene

RAPPORTO ALMALAUREA
Il tasso di occupazione dei neolaureati triennali dell’Università dell’Insubria è pari al 61%: un valore superiore alla media nazionale del 41%. A dirlo è il XVI Rapporto AlmaLaurea presentato ieri a Bologna. Uno studio che annualmente restituisce una fotografia della condizione occupazionale dei laureati italiani.

Secondo il Rapporto AlmaLaurea, i neolaureati dell’Insubria guadagnano in media 1.147 euro mensili netti contro una media nazionale di 997 euro. Anche il valore dei laureati magistrali dell’Università di Como e Varese Insubria occupati a un anno dalla conclusione degli studi è pari al 62%, superiore alla media nazionale del 55%. Il 18% dei laureati continua la formazione (a livello nazionale è il 13,5%).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.