L’azienda replica: «Il servizio sarà comunque garantito»

Studenti

La doccia gelata è piovuta su Asf, l’azienda di trasporto pubblico della città, ieri mattina. Settantotto mezzi di un parco di 300 (con almeno 250 autobus in strada ogni giorno) non avrebbero potuto circolare da quel momento in avanti, in seguito a irregolarità – indipendenti dall’azienda – sulle carte di circolazione.
Il tutto nel pieno delle festività natalizie, con le scuole ancora aperte e i mezzi “assaltati” per la Città dei Balocchi. Un colpo non da poco, insomma, anche se l’azienda ieri sera ha tenuto a far sapere che il servizio verrà mantenuto inalterato. «Asf Autolinee informa – si legge nel comunicato stampa – di aver subito un provvedimento nell’ambito delle indagini relative alla Motorizzazione Civile di Como che implica che 78 mezzi, che già erano stati sottoposti a regolare revisione, debbano essere nuovamente sottoposti a controllo per inadempienza della stessa Motorizzazione».
«Il procedimento si inserisce nel filone delle indagini che riguardano l’operato dell’ingegner Pisoni, dirigente della Motorizzazione, in relazione alle procedure che lo stesso avrebbe dovuto seguire nei controlli tecnici necessari per le revisioni annuali».
Poi la precisazione: «Asf dichiara di essere vittima di questa situazione e che grazie al supporto della Prefettura e alla collaborazione con la Motorizzazione Civile di Como, sarà comunque assicurato regolarmente il servizio nei prossimi giorni».
La soluzione trovata è quella di tamponare momentaneamente l’assenza dei 78 mezzi effettuando delle sessioni straordinarie e in tempi ristretti.
«Sono in programmazione delle sessioni di revisioni straordinarie dei nostri veicoli sottoposti al provvedimento di sequestro della carta di circolazione – si legge a conclusione della nota di Asf – L’Azienda si riserva di agire nelle sedi giudiziarie preposte a tutela dei propri diritti».
A conferma che l’azienda di trasporto cittadina in questa antipatica vicenda giudiziaria – di fronte ad un eventuale e futuro giudice – si presenterà come parte civile.
M.Pv.

Articoli correlati