Lazio, take away da 21.30 con mascherina

Divieto di consumo sul posto

(ANSA) – ROMA, 1 MAG – Obbligo per i clienti e per il personale di bar e ristoranti di indossare guanti e mascherine, distanziamento, divieto di consumo sul posto e gel igienizzante negli esercizi. Queste le regole contenute in un vademecum della Regione Lazio che dovranno rispettare gli esercizi commerciali del settore dell’alimentazione – bar, pub, ristoranti, rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio, paninoteche, yogurterie, piadinerie – per quanto riguarda la produzione, il confezionamento e la vendita di cibo e bevande da asporto a partire dal prossimo 4 maggio. Sia il take away che il delivery, precisa il vademecum, non sono sottoposti alla limitazione oraria delle 21,30 alla quale invece si devono attenere gli esercizi commerciali. "Questo vademecum vuole essere un altro contributo per cercare di rendere la vita di tutti un po’ più semplice in questi tempi difficili e arriva, seguendo l’esempio di quello dei giorni scorsi sull’attività delle librerie" ha detto l’assessore Paolo Orneli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.