«Comaschi, puntate sul sublime e sull’idea del lago romantico»

Villa Olmo
Martina Mazzotta, del comitato scientifico della Fondazione Mazzotta, specializzata in Storia dell’Arte all’Università Cattolica con il comasco Luciano Caramel e figlia del noto collezionista ed editore Gabriele Mazzotta, non ha dubbi per il futuro delle mostre a Como: «Dovete puntare sulla qualità – dice – L’ideale per una mostra a Villa Olmo? Viste le bellezze del lago e le atmosfere che il paesaggio evoca, sarebbe una rassegna all’insegna della “sinestesia”, sul concetto di “sublime” all’insegna del Romanticismo, ad esempio con dipinti di Caspar David Friedrich, ma anche riferimenti a musica e letteratura».
Ma la ricetta non termina qui. Per Martina Mazzotta – che ieri pomeriggio era ospite a Como con il critico lariano Roberto Borghi per presentare alla libreria “La Porta Nascosta” di via Brambilla il volume Ciurlionis. Un viaggio esoterico 1875-1911 (edizioni Gabriele Mazzotta) dedicato al grande pittore lituano – per fare una mostra occorrono gli esperti. «Dall’800 in giù non accade, ma per mostre che hanno a che fare con il ’900 si tende a non coinvolgere gli esperti. Purtroppo, in Italia, si ha la tendenza a costruire le mostre solo con criteri di marketing e non di meritocrazia o di qualità. Deve invece prevalere un atteggiamento più filologico, perché fare una mostra significa educare al bello, creare un laboratorio di conoscenza. Se si perde di vista questo, mi domando perché si debbano spendere forti cifre per un’esposizione».
L’anno prossimo Villa Olmo punterà, nei programmi dell’assessorato alla Cultura di Como, sulla dinastia fiamminga dei Bruegel, cioè sul Rinascimento europeo. Ma si costruirà anche una grande mostra di disegni dell’architetto futurista Antonio Sant’Elia. «È il giovane eroe del Futurismo prematuramente scomparso, e peraltro non adeguatamente valorizzato dal centenario del movimento marinettiano. Avete quanto basta – dice l’esperta – per crearne una figura mitica».

Lorenzo Morandotti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.