Cronaca

«Como ha cambiato passo? Sì, è andata indietro»

altLa polemica politica
Fratelli d’Italia dà la pagella alla giunta Lucini: «Secondo anno disastroso»

Zona a traffico limitato, periferie, polizia locale, giardini a lago. Gli esponenti di Fratelli d’Italia di Como criticano su tutti i fronti l’operato dell’amministrazione comunale e bocciano i principali provvedimenti varati dalla giunta guidata da Mario Lucini. «A maggio 2013 abbiamo criticato l’operato del primo anno dell’esecutivo – dice il capogruppo a Palazzo Cernezzi Marco Butti – Nel secondo anno poi abbiamo assistito a un peggioramento costante e drammatico». Il bersaglio principale è l’estensione della Zona a traffico limitato, tanto che Fratelli d’Italia sceglie proprio piazza Roma per convocare una conferenza stampa durante la quale tracciare un bilancio dei primi due anni dell’amministrazione Lucini. «L’ampliamento della Ztl è stato avviato in modo indecente per i tempi e per i modi – attacca Butti – senza creare alternative valide per il parcheggio né potenziare i mezzi pubblici. Sono state desertificate piazza Roma e piazza Volta senza pensare di ravvivarle almeno organizzando eventi. Il concorso di progettazione per riqualificarle non sarà messo in atto prima del 2016 e, inoltre, è stato pubblicato con criteri di accesso che impediscono a molti professionisti, soprattutto giovani, di partecipare».
Fratelli d’Italia punta poi il dito contro le decisioni prese dalla giunta sulla sostituzione del comandante della polizia locale dopo il pensionamento di Vincenzo Graziani.
«Si sarebbe potuta fare una nomina razionale e meritoria di una risorsa interna al corpo – dice Marco Butti – Invece è stata fatta prima una nomina pasticciata, poi un accordo anomalo con Monza per un dirigente part-time. Como ha necessità di un dirigente che dedichi tutto il tempo e le sue risorse alla polizia locale».
Capitolo degrado.
«I giardini a lago sono in uno stato di abbandono totale – dice il coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia, Massimo Mascetti – Lo stesso vale per il Monumento ai Caduti, un problema ignorato. L’amministrazione non fa nulla per ravvivare il centro. E nulla è stato fatto per le periferie». Le critiche dell’opposizione toccano anche il ritardo nell’approvazione del bilancio, oltre che nella nomina stessa del sostituto dell’assessore al Bilancio dimissionario, Giulia Pusterla. «Il sindaco aveva garantito la nomina di un sostituto subito dopo Natale, ma stiamo ancora aspettando – dice Butti – Forse, con un assessore riusciremmo anche ad avere un bilancio senza arrivare a luglio con l’approvazione». Fratelli d’Italia boccia senza appello i primi due anni dell’amministrazione Lucini. «La maggioranza, a livello politico, è allo sbando – conclude Butti – Non c’è una visione programmatica a medio e lungo termine. Manca persino l’attenzione alle piccole cose, tanto sbandierata in campagna elettorale da Mario Lucini. Persino negli interventi sulla segnaletica stradale, si registrano errori e pressapochismo. Como non ha cambiato passo e, anzi, se qualche passo c’è stato è stato indietro».

Anna Campaniello

Nella foto:
Un momento della conferenza stampa indetta ieri da Fratelli d’Italia in piazza Roma (Fkd)
11 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto