Le aree dei disperati, problemi di degrado e sicurezza

C’è chi dice no
di Anna Campaniello

Ex Baden-Powell, ex Ticosa, Santarella. Strutture importanti, nel cuore di una città che si proclama turistica, abbandonate da anni – se non decenni – e diventate tristi inni al degrado e rifugi per disperati e senzatetto. Un problema che è sotto gli occhi di tutti e che nonostante i continui proclami e annunci si trascina senza che si intraveda una soluzione.
Ne parleremo oggi nell’appuntamento settimanale con “C’è chi dice no”, per fare il punto della situazione ma soprattutto per

dare voce a chi quotidianamente deve convivere con questa immagine di degrado e con le inevitabili conseguenze anche sotto il profilo della sicurezza.
L’appuntamento con i cittadini lariani è alle 10.30 in via Tommaso Grossi, proprio nel cortile della ex Baden-Powell, teatro negli ultimi giorni di episodi di violenza che hanno riportato l’attenzione della città sul problema. Chiunque lo desideri potrà presentarsi per parlare direttamente con cronisti e operatori.
Linee telefoniche aperte poi a partire dalle 20.30, in diretta su Etv, con l’assessore alla Sicurezza del Comune di Como, Francesco Scopelliti. L’esponente della giunta presenterà gli interventi previsti per far fronte al problema, anche se a breve sembra che si prospettino solo soluzioni “tampone”

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.