Le opere promesse. Ecco l’agenda da conservare

Da qui al 31 dicembre tutte le scadenze annunciate

(m.d.) Gli annunci e le promesse, gli impegni presi e le scadenze messe nero su bianco da chi amministra e governa enti e istituzioni. È il tema portante di questo numero speciale, che proponiamo ai lettori come se fosse un’agenda da conservare. Per verificare se alle promesse seguiranno i fatti, agli annunci i passi concreti.
In queste pagine abbiamo voluto riunire le opere, i cantieri, gli eventi e le iniziative che, da qui a fine anno, dovrebbero nascere, ripartire o concludersi. Insomma, tutto ciò

che durante il 2014 dovrebbe dare un segno di vita reale ed effettivo in riva al Lario.
E non siamo noi a dettare i tempi dell’agenda. A farlo sono stati gli stessi amministratori pubblici che, a più riprese, dichiarandolo pubblicamente, affermandolo nelle interviste, scrivendolo sui siti istituzionali, hanno detto e spiegato, per esempio, che la riqualificazione della galleria di Cernobbio sarà conclusa prima dell’estate (parola di Anas) o la nuova tangenziale di Como verrà aperta al traffico nel 2014 (Società Pedemontana) o, ancora, che a giugno ripartirà il cantiere delle paratie (Comune di Como d’intesa con Regione Lombardia). E così via.
Un’agenda, dunque, da conservare e da consultare, mese dopo mese, per verificare che cosa, tra tanti annunci, si sarà tramutato in realtà. Anche perché il 1° maggio 2015 aprirà a Milano l’Expo, evento internazionale al quale sono attesi 21 milioni di visitatori da tutto il mondo. Riuscire, per quella data, a concludere qualche cantiere per poter presentare una provincia meno malmessa di oggi non sarebbe affatto male.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.