Le primarie del Centrosinistra: «Obiettivo 2mila elettori ai seggi»
Politica

Le primarie del Centrosinistra: «Obiettivo 2mila elettori ai seggi»

L’incontro-dibattito, ieri sera in città, con i cinque candidati alle primarie del Pd (foto Antonio Nassa)

Cinque candidati. Ma pesa la mancanza del sesto. «Dispiace che l’assessore uscente Bruno Magatti non abbia accettato di partecipare alle primarie, si sarebbe giocato le sue chances di vittoria e avrebbe portato una sensibilità che forse manca tra i partecipanti al voto per scegliere l’aspirante sindaco».

Alla vigilia delle primarie, il segretario cittadino del Pd Stefano Fanetti parla dei partecipanti alla sfida in programma sabato e domenica a Como per la scelta del candidato sindaco di Partito Democratico, Como Civica e Italia dei Valori. Gli elettori che decideranno di recarsi ai seggi allestiti dagli organizzatori potranno votare un solo candidato tra Mario Forlano, Maurizio Traglio, Vittorio Mottola, Gioacchino Favara e Marcello Iantorno.

L’obiettivo del Pd è portare alle urne delle primarie duemila comaschi. «Rispetto al 2012, quando avevano votato circa 3.500 persone, molte cose sono cambiate e 2mila votanti sarebbe un buon risultato – dice Fanetti – La coalizione che sostiene le primarie si è ridotta, non abbiamo più i movimenti e i partiti della sinistra, che hanno fatto scelte diverse. Speriamo che questa frammentazione si possa ricomporre dopo».

Alle primarie, hanno diritto di voto tutti i cittadini del Comune di Como che abbiano compiuto 16 anni e gli stranieri residenti con permesso di soggiorno.

«I candidati hanno profili diversi, possono intercettare platee differenti e favorire la partecipazione – spiega Fanetti – Tutti i partecipanti si sono impegnati a sostenere il candidato che risulterà vincitore e così sarà. La stessa cosa farà il Partito Democratico».

Nelle scorse settimane, era stato addirittura messo in dubbio il ricorso alle primarie per la scelta del candidato sindaco. «È un metodo che fa parte del nostro Dna – spiega però il segretario cittadino dei Dem – Si possono evitare solo in rari casi, in particolare se c’è una convergenza totale su un unico candidato. Questo non è avvenuto ed è giusto che siano gli elettori a scegliere, legittimare e dare forza a quello che sarà il candidato sindaco».

Le primarie si svolgeranno sabato 25 in un unico seggio in piazza Duomo dalle 14.30 alle 18.30 e domenica dalle 8 alle 20 in 13 seggi in città. «Domenica sera faremo subito lo scrutinio – conclude Stefano Fanetti – e annunceremo il nome dello sfidante dei candidati sindaco già noti».

Anna Campaniello

22 Marzo 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto