Emiliano Mondonico: «È stata trattata solo la storia d’amore»

mondonicoL’ex tecnico azzurro

(p.an.) Emiliano Mondonico, ex allenatore del Como e di una decina di altre squadre tra serie A, B e serie minori, oggi opinionista della “Domenica Sportiva”, da giocatore era stato definito l’erede di Gigi Meroni per i suoi atteggiamenti in campo e fuori, proprio nel Torino. Il “Mondo” ha trascorso due stagioni in granata pochi mesi

dopo la scomparsa di Gigi Meroni. «Mi cambiavo al suo posto nello spogliatoio – ricorda – portavo i capelli e i calzettoni come lui, così la gente mi prese subito in simpatia». Lunedì sera ha visto la fiction “La farfalla granata”. «Nella storia si parla più d’amore che di sport – spiega Mondonico – per quanto mi riguarda era una parte della vita di Gigi che non conoscevo». «Certo, alcune situazioni mi hanno dato da pensare – dice ancora Mondonico – Nessuno dei compagni di squadra di Gigi nella fiction era somigliante. Poletti, Fossati e Agroppi li ho conosciuti bene, ma quei ragazzi del film non avevano niente a che vedere con loro. Un’altra cosa che mi sarebbe piaciuto rivedere erano gli spogliatoi dello stadio Filadelfia. Io arrivai un anno dopo al Torino. L’atmosfera di quegli spogliatoi era unica».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.