Le statistiche della polizia: in aumento i furti nelle case

1festapolL’anno scorso i numeri, che parevano già alti, indicavano, in media, quasi otto furti nelle abitazioni di media al giorno. Nel periodo compreso tra il 1° aprile 2013 e il 31 marzo 2014, il dato è ulteriormente cresciuto. Tanto da portare lo stesso capo della polizia Alessandro Pansa a parlare del fenomeno nel suo intervento per il 162° anniversario di fondazione della polizia di Stato. «Assistiamo ad una generale diminuzione del numero complessivo dei reati commessi – ha detto – con l’eccezione purtroppo dei furti nelle abitazioni».

E il dato, confermato su scala nazionale, si fa sentire anche in provincia di Como tanto che negli ultimi 12 mesi i colpi dei ladri negli appartamenti sono passati dai 2.895 del 2013 agli attuali 3.683 con un incremento del 27%. Insomma, se come detto nell’ultimo rapporto ci si attestava attorno ai 7-8 assalti al giorno, gli ultimi dati consolidati del 2014 parlano di 10 furti ogni 24 ore nelle case dei comaschi.
La questione è stata toccata anche dal Questore Michelangelo Barbato nel suo intervento di ieri alla festa della polizia (nella foto): «Gli indicatori attestano un lieve aumento dei reati in generale nel Comasco, specie i reati contro il patrimonio – dice Barbato – Più specificatamente, seppur in linea con il dato statistico nazionale, è in aumento il numero di furti in particolare quelli in abitazione che tanto preoccupano e sono causa di allarme sociale».
Le statistiche e l’approfondimento sul Corriere di Como in edicola domenica 11 maggio

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.