Borgonovo, le testimonianze del mondo del calcio: «Rimarrà indimenticabile la sua forza»

 

alt Grandi nomi del calcio
Molti ex compagni del Milan hanno reso omaggio a Stefano

Un tributo da tanti personaggi importanti del mondo del calcio, che non sono voluti mancare all’ultimo saluto a Stefano Borgonovo. Da tutti sono arrivate belle parole di ricordo per lo sfortunato ex giocatore.
«Un uomo che ha affrontato in maniera incredibile la malattia che l’ha colpito – ha detto Arrigo Sacchi, suo allenatore ai tempi del Milan – E non voglio dimenticare la forza della sua famiglia. Tutti hanno avuto un grande carattere nell’affrontare la situazione. Ma questa battaglia

non deve finire: la sua Fondazione e la lotta contro la Sla devono ancora essere aiutate, anche nel nome di Stefano».
«Purtroppo, anche se questo era un momento atteso, per la malattia che l’ha colpito, quando un amico se ne va è un brutto colpo per tutti, e prima di tutto per la sua famiglia – sostiene Mauro Tassotti, ex terzino di Lazio, Milan e Nazionale – Stefano ha lottato come un leone; con la sua battaglia ha smosso le acque e ha reso la gente cosciente rispetto alla Sla. Questo è il messaggio che lascia a chi rimane».
Commosso anche l’ex capitano rossonero Paolo Maldini: «Abbiamo perso un ragazzo d’oro, che ha sempre combattuto, ma soprattutto ha dato coraggio alle persone che condividono la sua stessa sofferenza».
Ciro Ferrara, ex giocatore, ora allenatore, ricorda: «Quando mi hanno esonerato dalla Sampdoria mi è stato vicino e mi ha scritto. E in quei momenti, si sa, spesso la gente sparisce».
«Non posso dimenticare il modo in cui ha reagito alla sua malattia – sostiene ancora Ferrara – e quello che, nella sua vicenda, ha insegnato a ognuno di noi».
Filippo Galli, pure compagno di squadra di Borgonovo al Milan, ricorda il sorriso di Stefano: «Quello con cui ha affrontato la malattia e la forza che ha avuto».
Un concetto ribadito da un altro grande del nostro calcio, Franco Baresi: «Il coraggio e la sua determinazione sono stati gli aspetti che hanno caratterizzato il cammino di Stefano nella malattia che l’ha colpito. Un impegno che ora va portato avanti attraverso la sua Fondazione».
A nome della folta delegazione della Fiorentina ha parlato il capitano dei viola, Manuel Pasqual, toccando temi condivisi anche dagli altri suoi colleghi del mondo del calcio: «Borgonovo ha avuto grande coraggio nell’affrontare un destino già scritto».
Stefano Tacconi, grande portiere del passato, ha detto: «Lascia un grande messaggio per il futuro e un bell’esempio per i giovani».

Alessandra D’Angiò

Nella foto:
Arrigo Sacchi, che allenò Stefano Borgonovo nel Milan

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.