«Elimineremo i topi da piazza Cavour ma i cittadini facciano la loro parte»

Lucini: «Servono tempo e una corretta gestione dei rifiuti»
Avvistamenti di topi a ripetizione in piazza Cavour e non solo. Nelle scorse ore, si sono moltiplicate le segnalazioni della presenza di grossi roditori che camminavano liberamente nel salotto del capoluogo
ma anche in altre zone del centro città. «Ma il programma di intervento è stato previsto ed è partito, non possiamo che sperare che questo basti a risolvere il problema», dice il sindaco di Como Mario Lucini.
A far esplodere il caso, venerdì scorso, è stata la denuncia del consigliere comunale della lista Per Como, Mario Molteni, che ha diffuso un video inequivocabile sull’allarme topi in piazza Cavour. Nelle ore successive, nel centralissimo salotto affacciato sul lago è scattata una sorta di (facile) caccia al roditore che ha coinvolto comaschi e turisti, sconcertati e increduli.
«È una situazione decisamente spiacevole che si è consolidata da un po’ di tempo – esordisce il primo cittadino di Como, Mario Lucini – Purtroppo già dalla scorsa primavera ci siamo resi conto di segnalazioni preoccupanti non solo in piazza Cavour, ma in diverse zone della città». Come precisato anche dall’assessore all’Ambiente di Palazzo Cernezzi, Bruno Magatti, già da settembre è stato avviato un intervento di derattizzazione proprio in piazza Cavour. «Abbiamo voluto affrontare subito il problema e speriamo che l’operazione abbia successo – conferma il sindaco – Il risultato non è immediato, ci vuole tempo».
Il sindaco chiede la collaborazione dei cittadini. «Una volta terminata la derattizzazione – continua Lucini – è fondamentale poi un ulteriore sforzo del Comune come dei singoli cittadini. È necessario impegnarsi nel futuro per contenere al minimo i comportamenti che possono agevolare la proliferazione dei topi, in particolare una gestione non attenta dei rifiuti, organici e non. Peraltro, ci sono sicuramente alcuni accorgimenti che possono ridurre la diffusione dei roditori».
L’intervento in corso sulla rete fognaria potrebbe avere ripercussioni positive anche sull’emergenza topi. «Non so con certezza se possa esserci un collegamento diretto tra la presenza dei roditori e il problema delle fognature – sottolinea il sindaco – La questione dei roditori ormai si trascina da tempo e non interessa solo piazza Cavour ma anche altri punti della città. Certamente, comunque, la risoluzione della questione della rete fognaria potrebbe contribuire anche a rendere più difficile il contatto con la superficie e quindi contribuire anche a far fronte alla questione dei topi».
Negli ultimi anni, gli interventi di derattizzazione erano stati ridotti, anche per mancanza di fondi. «È inutile guardare indietro – conclude il sindaco di Como – Credo che tutti possano prendere atto che l’impegno dell’amministrazione comunale ora c’è. È stato messo a punto un programma di intervento specifico, puntuale e scientificamente sostenuto. Speriamo che abbia un esito risolutivo. Ritenevamo importante affrontare la situazione e lo abbiamo fatto. Ora mi auguro che si riescano a eliminare anche i comportamenti che possono favorire un ritorno del problema».

Anna Campaniello

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.